Chianciano
 

A Chianciano Ecumenismo con i colori della speranza
Dal 24 al 30 luglio a Chianciano Terme (Si), si tiene la 41ª Sessione di formazione ecumenica del Segretariato attività ecumeniche (Sae), associazione interconfessionale di laici per l'ecumenismo e il dialogo. Il tema, «La speranza che non delude», sarà trattato da studiosi di diversa provenienza confessionale e geografica: cattolici, protestanti, ortodossi, ebrei e musulmani. «Nel panorama confuso di questi giorni in cui si scoprono tanti "falsi" predicatori - sottolinea Elena Milazzo Covini, presidente uscente del Sae - la situazione internazionale, le tante povertà emergenti, spingono a cercare nella profondità della fede risposte che diano speranza». .....continua

 


  [Fonte: "Avvenire" del 25 luglio 2004] 



 Camaldoli
 
Camaldoli 30 / 31 luglio - 1 agosto

Le Grandi Religioni Monoteiste:
Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo.

Relatori: G. Barbaglio, A. Barban, M. Tronti, M. Borrmans, Stefano L. Della Torre, C. Molari, G. Ripanti, M. Y. Marassi

Coordinatore: G. Barbaglio

In molti periodi storici le tre grandi religioni monoteistiche del Mediterraneo (Ebraismo, Cristianesimo ed Islam) hanno convissuto in modo pacifico. Tuttavia, esse hanno dimostrato anche di rivolgere al loro stesso interno attitudini di persecuzione e di inquisizione verso eretici ed oppositori; così pure hanno saputo rivolgere all’esterno l’intolleranza verso gli altri attraverso violenza, fanatismo ed integrismo. Ciascuno dei tre monoteismi è stato persecutore degli altri due ed è stato a sua volta perseguitato. Ma la critica verso il monoteismo si è articolata nell’accusa di essere ossessivo nella propria verità, intollerante verso ogni alterità preferendo se stesso, generatore di società autoritarie e monolitiche, garante di modelli politici ideologico-religioso o confessionali. In ogni monoteismo sembra darsi una relazione speciale tra religione e potere: da un unico Dio e da un’unica religione si perviene ad un unica forma di pensiero veritativo, ad una esperienza di governo totalitario. L’integrismo fondamentalista si matura nelle anime pie, i teologi poi lo elaborano ed infine i politici lo impongono. Da qui il rischio qui il rischio che l’altro - che non appartiene alla mia stessa fede religiosa - non abbia il mio modo di pensare, e non possa vivere politicamente con me. L’altro diventa il nemico da perseguitare.Il monoteismo lo si può rendere funzionale ad una deriva ideologica e politica per farne un elemento di inimicizia tra gli uomini. D’altra parte, gli stessi monoteismi sono stati capaci attraverso i loro testi sacri di prospettare delle grandi profezie: la ricerca di una terra promessa attraverso l’esodo; l’amore per i nemici, il primato della continua trascendenza di Dio. Dai fondamentalismi violenti che sembrano ritornare dentro la nostra storia bisogna saper ritrovare la forza della profezia critica e allo stesso tempo propositiva.
________________
INFORMAZIONI UTILI:  
Eremo camaldolese di Monte Giove (Fano)
e-mail monastero@camaldoli.it 

 


  [Fonte: Camaldoli, Itinerari e Incontri 2004] 



 Milano
 
La classe islamica di Milano - Gli autosegregati nella scuola di tutti. Il pluralismo è incontro, non tanti mini-mondi chiusi in se stessi
A differenza che nei regimi totalitari, in democrazia si può e si deve mettere in discussione quasi tutto; essa anzi consiste nell’insieme di regole che consentono a ognuno - a ogni individuo e a ogni gruppo - di esprimere liberamente le proprie opinioni e di battersi per i propri valori, rispettando, ascoltando e valutando quelli degli altri e magari alla fine accettandoli, se nel dialogo risultano più convincenti. Per rendere possibile questo civile confronto, la democrazia deve escludere e vietare ciò che lo impedirebbe, proibire ad esempio di far valere le proprie ragioni con la violenza e così via. Alla base della libertà ci sono alcuni principi fondamentali che non vengono più messi in discussione. L’uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge, senza distinzione di sesso, nazionalità o religione, è per esempio uno di tali principi non negoziabili [....] La richiesta, avanzata da venti scolari o meglio dai loro genitori, di costituire al liceo di Scienze sociali «Agnesi», a Milano, una classe formata esclusivamente da alunne e alunni musulmani, è una richiesta irricevibile, che non avrebbe dovuto esser nemmeno presa in considerazione bensì lasciata cadere nel cestino. Non è in questione l’Islam,......continua

Per chi vuole approfondire, cfr. dal sito:
::Kasper, la Chiesa e l'Europa di fronte alle sfide del
   pluralismo
::Biffi, l'Europa o sarà cristiana o sarà musulmana
::Bertone, il suo pensiero sulla moschea di Genova
 


  [Fonte: "corriere.it" del 12 luglio 2004] 



 Roma
 

La Chiesa di San Teodoro al Palatino consegnata, per volontà del Papa, alla Chiesa Ortodossa


Chiesa di S. Teodoro Megalomartire

La strada da percorrere verso l'unità «è ancora molta», dopo «950 anni di scisma e di reciproca privazione». Ma il cammino «è cominciato», e ora occorre procedere «malgrado le tante difficoltà, passo per passo, tramite il dialogo dell'amore e della verità». 

Parole impegnative quelle che ieri mattina, nella solenne cornice pubblica della chiesa di San Teodoro Megalomartire, sono state pronunciate dal patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I. Un'affermazione decisa circa la volontà reciproca di cattolici e ortodossi di proseguire nel «pur difficile» processo verso la piena unità. .....continua
 


  [Fonte: "Avvenire" del 2 luglio 2004] 



 Roma
 

Simposio Europeo «Le sfide dell'educazione. Recuperi, promesse, impegni» (Roma, 1-4 luglio 2004)
.Commissione Episcopale per l'educazione cattolica, la
 scuola e l'università
.Servizio Nazionale per il progetto culturale

Nei paesi europei stanno cambiando notevolmente “gli scenari” in cui si svolge l’esistenza singola e comunitaria. Tutti i rapporti internazionali sia a livello mondiale (l'Unesco) sia sul piano europeo (l'UE) sottolineano che rispetto alle sue tradizionali funzioni il sistema dell’istruzione e della formazione si trova oggi nei paesi industrializzati di fronte ad uno scenario radicalmente diverso, quello cioè della società della conoscenza , ma anche quello della società complessa, della società pluralistica e multiculturale, della mondializzazione e della globalizzazione.
Ma occorre guardare in profondità e al di là dei programmi e dei compiti dei sistemi scolastici e formativi e interrogarsi sull’educazione stessa.
Il Simposio - organizzato in collaborazione con il Servizio Nazionale per il Progetto Culturale - si tiene a Roma dal 1° al 4 luglio 2004.
Vi parteciperanno delegati delle Conferenze Episcopali europee, e rappresentanti di associazioni europee che hanno tra i temi prioritari del loro impegno quello dell'educazione, professori universitari.

  INFORMAZIONI UTILI:  
Luogo dell'appuntamento:
Hotel Jolly - Midas
Via Aurelia, 800 Roma

 
e-mail:  scuola@chiesacattolica.it

 


  [Fonte: C.E.I.] 



 Roma
 
CIBES (Centro Internazionale Bibbia e Storia) Corsi di Ebraico Biblico
Tenuti dal Prof. Giovanni Odasso 
presso le Ancelle del Sacro Cuore
Via XX Settembre, 65/b - Roma
__________________________
5-10 luglio  

Ebraico I 
Per chi si accosta alla prima volta alla lingua ebraica. Non è richiesta conoscenza lingua greca o latina. Si apprendono gli elementi basilari della grammatica ebraica con la lettura del Sal 100 e di alcune formule bibliche importanti per la loro frequenza e il loro messaggio teologico.

12-17 luglio

Ebraico II
Sviluppa la conoscenza globale della grammatica con particolare riferimento ai verbi. La lettura del Sal 23 e di 1 Re 18-19 favorisce la familiarità con un vocabolario e un linguaggio che sono fondamentali nell'orizzonte letterario e teologico della Bibbia

23-28 agosto

Ebraico III
Il corso, con la lettura del Sal 22 e di Ez 34, approfondisce in modo organico la sintassi dell'ebraico biblico esaminando le conoscenze raggiunte e le nuove prospettive delineate dalla ricerca scientifica in questo settore,


INFORMAZIONI UTILI:
Segretaria del CIBES, Sig.ra Angela Pak
Tel. 06 8170961

e-mail debarim@tiscali.it 

Per sapere di più sul CIBES
 


  [Fonte: InternEtica] 



 Chianciano Terme
 
Martedì 24 -30 Luglio Chianciano Terme (Siena).

La speranza che non delude. Se tarda attendila perché certo verrà (Ab. 2,3
). XLI Sessione di formazione ecumenica, organizzata dal SAE (Segretariato Attività Ecumeniche), Movimento interconfessionale di laici, impegnati per l'ecumenismo e il dialogo, a partire dal dialogo ebraico-cristiano.

Scarica il programma in formato pdf
_____________
S.A.E. - PIAZZA S. EUFEMIA, 2 - 20122 MILANO
Tel. (+39.02) 87.85.69 Fax (+39.02) 86.46.52.94

 


  [Fonte: S.A.E.] 



 Seregno (Mi)
 

Abbazia dei Monaci Benedettini di Monte Oliveto

Abbazia S. Benedetto – via Stefano da Seregno, 100 – 20038 Seregno (MI)
Tel. 0362/268911 – Fax 0362/321130
Calendario proposte
Gennaio - Luglio 2004

(scarica in formato PDF)

 


  [Fonte: Abbazia S. Benedetto] 







2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

3508 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |