Roma

Il Papa consegna a Bartolomeo I parte delle reliquie di due santi patriarchi di Costantinopoli


   Assisi 2002

Giovanni Paolo II consegna al Patriarca Ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I una parte delle reliquie, venerate da secoli nella Basilica di San Pietro, dei santi Gregorio di Nazianzo (330-389/390) e Giovanni Crisostomo (344/354-407), vescovi e dottori della Chiesa.

L'evento è previsto per il 27 novembre, nella Basilica Vaticana. Il rito, si legge in una nota firmata da monsignor Piero Marini, Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie, avverrà durante una celebrazione ecumenica che “costituisce un segno del desiderio della Chiesa d’Occidente e d’Oriente di camminare insieme verso il dono dell’unità visibile, affinché il mondo creda in Cristo unico Salvatore”.....continua

>Resoconto dell'evento - interviste

 


  [Fonti: Zenit 24.XI.04; Radio Vaticana 27.XI.04] 



 Roma

La “revolución” di Zapatero mette in ansia i vescovi

Da lunedì 22 novembre la conferenza episcopale spagnola è riunita in assemblea plenaria. E dal Vaticano seguono i suoi lavori con molta apprensione.

La ragione è che la Spagna è considerata un test di prim’ordine dell’offensiva laicista contro il cattolicesimo e in particolare contro l’istituto famigliare che per la Chiesa è colonna di civiltà.
Giovanni Paolo II ha lanciato un suo ennesimo allarme in proposito sabato 20 novembre, parlando al pontificio consiglio per la famiglia: ....continua

 


  [Fonte: espressonline.it 26 novembre 2004] 



 Mosca

LUCI A ORIENTE. Mosca, dialoghi in biblioteca

 

Un’attività iniziata nel 1993 che ha già fatto circolare in Russia un milione e centomila libri Alessio II: «La cultura è uno strumento efficiente per incontrarsi e dialogare col mondo di oggi»
Una «Biblioteca dello Spirito» in un palazzo della centrale via Pokrovka. Uno spazio aperto, che non diffonde solo libri di argomento religioso, ma organizza anche

incontri e mostre qui come in tutta la Russia. 
Quello che fino a quindici anni fa a Mosca poteva sembrare un sogno da ieri è una realtà: all'inaugurazione, ieri, erano presenti il cardinale Paul Poupard, presidente del Pontificio Consiglio per la cultura, l'arcivescovo di Mosca Tadeusz Kondrusevicz, il metropolita ortodosso Filarete di Minsk, il ministro della cultura della Federazione russa Aleksander Sokolov e padre Romano Scalfi, di Russia Cristiana. ....continua

 


  [Fonte: "Avvenire" 20 novembre 2004] 



 Milano
Arcidiocesi di Milano 
40° ANNIVERSARIO DEL DECRETO
SULL’ECUMENISMO DEL CONCILIO VATICANO II 
21 Novembre 1964 – 21 novembre 2004

Sabato 20 Novembre
Ore 15,30 – Centro pastorale Paolo VI Aula Magna - corso Venezia, 11 – Milano (metro San Babila)

LA RICERCA DELL’UNITÀ
Fatiche e speranze a 40 anni dal Concilio

Giuseppe Alberigo
Presidente della Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII, Bologna

Daniele Garrone
Decano della Facoltà valdese di teologia, Roma

Domenica 21 Novembre Ore 11,00 - Rettoria di San Gottardo al Palazzo Reale Civico tempio di via Pecorari, 2 – Milano (metro Duomo)

Lettura di interventi di Padri in Concilio sull’ecumenismo a cura dello storico Mauro Velati

Eucaristia Domenica Avvento Ambrosiano (inizio ore 11,30) 
Celebrazione presieduta dal rettore cattolico
Gianfranco Bottoni

Con la predicazione del pastore evangelico 
Daniele Garrone


______________________

Ecumenismo e dialogo
Arcidiocesi di Milano
piazza Fontana, 2 - 20122 Milano
tel. 02.8556355 - fax 02.8556357
e-mail: ecumenismo@diocesi.milano.it
web: www.chiesadimilano.it/ecumenismodialogo

 


  [Fonte: Ecumenismo e Dialogo 16 novembre 2004] 



 Rocca di Papa (Roma)
Bilancio di 40 anni di ecumenismo.
A Rocca di Papa dall'11 al 13 novembre  avrà luogo l’Incontro sugli ultimi quarant’anni del dialogo ecumenico, cui assisteranno 260 persone, tra le quali rappresentanti di 28 conferenze episcopali dell’Africa, 21 del continente americano, 28 dell’Asia, 25 dell’Europa e 2 dell’Oceania e dei patriarcati orientali cattolici. È anche prevista la presenza di 27 “Delegati fraterni” delle Chiese ortodosse, delle Antiche Chiese d’Oriente, delle Chiese e Comunità cristiane d’Occidente e delle organizzazioni cristiane internazionali. Saranno inoltre presenti al raduno rappresentanti dei Dicasteri della Curia e delle Università e Facoltà pontificie di Roma. Il Card. Kasper si è chiesto “Ecumenismo, quo vadis?” e si è interrogato su “quale sarà il futuro del movimento ecumenico”, spiegando che ci troviamo davanti a due “compiti: l’identità cattolica e l’ecumenismo spirituale”. ....continua
 


  [Fonti: Zenit; "Avvenire" 11 novembre 2004] 



 Kuala Lumpur

"Sorelle nell'Islam". Malaysia, donne musulmane contro l'integralismo religioso

È un esempio di islam moderato e “progressista” quello delle “Sister in islam”, raccontato in un reportage di Paolo Nicelli dalla Malaysia, pubblicato nel numero di novembre di Mondo e missione, mensile del PIME. 

Un gruppo di donne musulmane malaysiane, guidate da un’attivista, Jacqueline Ann Surin, dal 1988 si incontrano per studiare il Corano, spinte dal desiderio di lottare contro la discriminazione e l’oppressione che le donne subiscono in nome dell’islam. ...continua
 


  [Fonte: AsiaNews 6 novembre 2004] 



 Roma

Come Mosca e Roma producono cultura cristiana. 4 novembre: "Teologia tra Oriente e Occidente nel XX secolo"

Filaret041.jpg (36417 byte)

Il 4 novembre scorso si è tenuta un’interessante conferenza presso il Centro Internazionale di Comunione e Liberazione a Roma, dal tema: “Teologia tra Oriente ed Occidente nel XX secolo” .

All'incontro hanno partecipato come relatori il Metropolita Filaret, Esarca Patriarcale per la Bielorussia e Presidente della Commissione Teologica Sinodale del Patriarcato di Mosca, il Professor Adriano Dell’Asta della Fondazione Russia Cristiana e docente di Lingua e Letteratura Russa presso l’Università Cattolica di Milano, Jean Francois Tery, Direttore del Centro Internazionale Ecumenico “Biblioteca dello Spirito”. ...continua

>>Intervento del Prof. Adriano dell'Asta
 


  [Fonte: Zenit 5 novembre 2004] 



 Roma

Giornata per l'approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei - 17 gennaio 2005

In questo momento storico segnato dall’odio, striato di sangue e lacerato dalle divisioni, Ebrei e Cristiani trovano nella Parola di Dio una comune fonte di ispirazione. Scrive il Deuteronomio: “Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l’unico Signore. 

Amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua forza” (6, 4-5). E il Levitico aggiunge: “Amerai il prossimo tuo come te stesso”(19,18). Gesù, allo scriba che lo interroga sul “primo di tutti i comandamenti” risponde intrecciando questi due passi e conclude ricordando che “non c’è altro comandamento più importante”(Mc 12,29-31). La voce di Mosè e quella di Cristo parlano all’unisono riconoscendo che l’amore è l’anima profonda della Legge.
 


  [Fonte: C.E.I. 3 novembre 2004] 



 Castelgandolfo

Media: mille operatori di tutto il mondo al Convegno dei focolari: "Il silenzio e la parola. La luce" - 5-7 novembre

Una comunicazione per l’uomo, che valorizza il positivo, che costruisce e non distrugge, che sa ascoltare. È il "modello di comunicazione" che NetOne, espressione del Movimento dei Focolari, intende proporre ai comunicatori impegnati in tutti gli ambiti dei media, dagli informatici ai giornalisti, ai cineasti, ai registi televisivi. 

Lo farà con un congresso internazionale dal titolo "Il silenzio e la parola. ....continua
 


  [Fonte: S.I.R. 3 novembre 2004] 



 Roma/Bagdad

Il Papa incontra il primo Ministro irakeno 

Giovanni Paolo II è stato uno strenuo oppositore della guerra in Iraq, condotta dagli Stati Uniti. Ma egli è anche un forte sostenitore della ricostruzione dell'Iraq. Mercoledì scorso ha condannato il rapimento degli ostaggi e "la cieca barbarie del terrorismo" che colpisce persone innocenti in Iraq. 

Egli ha anche invitato i cristiani "a ricostruire le strutture istituzionali della loro nazione", insieme con le altre comunità religiose. ...continua
________________

Il Patriarca Caldeo Emmanuel Delly incontra Al Sistani per costruire la pace nel paese.
“È stato un incontro molto cordiale, fra due fratelli che si amano”, in cui si è parlato delle strade da percorrere “per poter guarire un paese ammalato”. Il Patriarca Cattolico Caldeo Emmanuel Delly conferma per telefono ad AsiaNews l’avvenuto incontro fra una delegazione della Chiesa caldea e l’ayatollah al-Sistani:

 “Ieri siamo stati a casa sua, a Najaf. Al-Sistani ci ha accolto con calore e abbiamo parlato della situazione dell’Iraq. Insieme cerchiamo una via per poter raggiungere la pace nel paese”.

>> Testo intervista al Patriarca Delly

 


  [Fonte: AsiaNews 1 novembre 2004] 



 Città del Vaticano

Il Papa al nuovo ambasciatore iraniano. Libertà religiosa in Iran fondamentale diritto umano 

La libertà di religione, che è un diritto umano “fondamentale” e la lotta al terrorismo, che ha bisogno dell’impegno dei governi per un rafforzamento dell’Onu, che permetta di arrivare ad un “ordine internazionale equilibrato” 

sono stati gli argomenti centrali del discorso che Giovanni Paolo II ha rivolto al nuovo ambasciatore dell’Iran presso la Santa Sede, Mohammad Javad Faridzadeh, ricevuto per la presentazione delle lettere credenziali. .....continua
 


  [Fonte: AsiaNews 1 novembre 2004] 








2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

3868 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |