Bari

Italia, il Papa inizia da Bari
Nella festa del Corpus Domini Benedetto XVI presiederà la solenne concelebrazione che chiuderà l’appuntamento ecclesiale. 

Sarà il primo pellegrinaggio del nuovo Pontefice fuori Roma ed il suo primo viaggio italiano. Nel cuore dell’Anno eucaristico, un pellegrinaggio nella città – Bari – che ospita dal 21 al 29 maggio il 24° Congresso eucaristico nazionale imperniato sul tema «Senza la domenica non possiamo vivere».

Papa Ratzinger presiederà la solenne concelebrazione di chiusura, domenica 29 maggio....continua

>presentazione dell'evento
>Omelia del Papa
>«Sine Dominico non possumus»
 


  [Fonti: Avvenire ; Zenit.org maggio 2005] 



 Città del Vaticano

Media sociali e religione: perplessità e speranze
Uno dei primi atti pubblici di Benedetto XVI è stato il discorso rivolto ai rappresentanti dei mezzi di comunicazione sociale a Roma il 23 aprile. Dopo averli ringraziati per la vasta informazione data in occasione della morte di Giovanni Paolo II e del successivo Conclave, il Papa ha fatto riferimento ai “prodigi e straordinarie potenzialità dei mezzi moderni di comunicazione sociale!”.

Il Pontefice ha espresso il suo desiderio di continuare il “fruttuoso dialogo” con i media iniziato da Giovanni Paolo II. Ma Benedetto XVI ha voluto dare anche qualche suggerimento per coloro che lavorano nel campo delle comunicazioni.

Nel sottolineare che gli strumenti della comunicazione sociale devono anch’essi contribuire al bene comune, ha suggerito di tenere conto anche dell’influenza che essi esercitano sulla coscienza e la mentalità degli individui. Il Papa ha raccomandato a coloro che operano in questo ambito di tenere sempre a mente la loro responsabilità etica, “specialmente per quanto riguarda la sincera ricerca della verità e la salvaguardia della centralità e della dignità della persona”. Il Papa è tornato sul tema dei media l’8 maggio, in occasione della Giornata mondiale della comunicazione. Nel suo messaggio, pronunciato prima del Regina Caeli, Benedetto XVI ha sottolineato ancora una volta il grande potere dei mezzi di comunicazione ed ha rimarcato la necessità di usare questo potenziale in modo responsabile....continua
 


  [Fonti: Zenit org maggio 2005] 



 Roma

Prima conosciamo le altre confessioni e religioni. Poi dialoghiamo
Prima di dialogare con le altre Chiese e religioni bisogna conoscerle, e conoscere anche la propria. È questa l’idea alla base del nuovo Master “Chiesa, Ecumenismo e Religioni”, un’iniziativa della Facoltà di Teologia dell’Ateneo Regina Apostolorum di Roma che inizierà ad ottobre. Intervista con il professor Joan-Andreu Rocha Scarpetta, direttore di questo nuovo programma, che insieme al decano della Facoltà di Teologia, P. Thomas Williams, LC, ha creato il Master. ...continua

 


  [Fonte: Zenit.org 25 maggio 2005] 



M
  `
 Città del Vaticano

Cattolici e ortodossi hanno un dovere comune: edificare insieme un'umanità più libera, pacifica e solidale.

È questa la proposta che il Papa ha fatto questo lunedì ricevendo in udienza Georgi Parvanov, Presidente della Bulgaria, Paese che ha definito “uno dei ponti tra Occidente ed Oriente”. Il Santo Padre ha accolto il suo ospite salutandolo cordialmente in italiano. Dopo un incontro privato di dieci minuti, nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, ha pronunciato in francese un discorso in cui ha ricordato Cirillo e Metodio, copatroni d’Europa, ed il contributo che hanno offerto alla spiritualità bulgara. ...continua

Testo integrale del   déscorso û
   
 


  [Fonte: Zenit.org 23 maggio 2005] 



 
 
 Città del Vaticano

Dialogo Cattolico - Anglicano. Documento congiunto: "Dichiarazione di Seattle" su Maria

SEATTLE/LONDRA, venerdì, 20 maggio 2005 - “Maria: Grazia e Speranza in Cristo”, la storica dichiarazione congiunta anglicano-cattolica sul ruolo della Vergine nella dottrina e nella vita della Chiesa, presentata lunedì a Seattle (Stati Uniti), rappresenta uno strumento per fare in modo che Maria non sia più considerata un ostacolo all’unità tra le due Chiese. Chiamato anche “Dichiarazione di Seattle” – dal nome della città in cui nel febbraio scorso si è conclusa la sua redazione –, il documento congiunto è il frutto di sei anni di dialogo teologico tra cattolici e anglicani promosso nell’ambito dell’ARCIC (Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica) dal Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani e dal Consiglio Consultivo Anglicano. Il testo non è una dichiarazione d’autorità della Chiesa Cattolica o della Comunione Anglicana, ma un documento la cui pubblicazione (di cui si è incaricata la Continuum/Morehouse Publishing USA/UK) viene offerta per lo studio e la valutazione delle Chiese. ...continua

ulteriori valutazioni e approfondimenti 
 


  [Fonte: Zenit.org 20 maggio 2005] 



 Città del Vaticano

Il metropolita Kondrusiewicz: «Più vicina la visita del Papa a Mosca»

Il clima con gli ortodossi è migliorato perché nel Patriarcato di Mosca c'era già apprezzamento per le posizioni dottrinali del cardinale Joseph Ratzinger e tra i cattolici russi c'è la speranza che a Benedetto XVI riesca quello che non è stato possibile a Giovanni Paolo II. Lo afferma in un'intervista ad «Asia News» l'arcivescovo metropolita di Mosca Tadeusz Kondrusiewicz. Alla vigilia del pellegrinaggio che lo porterà a Roma la prossima settimana, il presule sottolinea come tra i cattolici sia molto forte il ricordo di Giovanni Paolo II che «tanto ha fatto per la Russia» ma il cui sogno di visitare Mosca non si è mai realizzato per la ferma opposizione della Chiesa ortodossa nazionale. ...continua

Russia: si riaccende la speranza (18-19 maggio)
 


  [Fonte: "Avvenire" 16 maggio 2005] 



 Città del Vaticano

Messaggio del Vaticano ai buddisti in occasione di "Vesakh"

Per i buddisti la festa di Vesakh, che nei Paesi di tradizione therevada quest’anno si celebra il 22 maggio, è la più importante. In essa si fa memoria della nascita di Siddharta Gautama (8 aprile) e si commemorano i principali avvenimenti della vita di Buddha. Nei Paesi di tradizione mahayana, i vari momenti della vita di Buddha vengono ricordati in giorni diversi. In occasione della ricorrenza, il Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, l’arcivescovo Michael L. Fitzgerald, ha fatto pervenire ai buddisti un messaggio. ...continua
 


  [Fonte: Zenit.org 16 maggio 2005] 



 Città del Vaticano

Si avrà molto presto l'apertura del processo di beatificazione per Giovanni Paolo II


Santo subito

Accolto il voto popolare: "Santo subito". Durante l’incontro con il clero della diocesi di Roma, svoltosi nella Basilica di San Giovanni in Laterano, il Papa ha letto il seguente annuncio in latino: “Il Sommo Pontefice Benedetto XVI ha dispensato dal tempo di cinque anni di attesa dopo la morte del Servo di Dio Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla), Sommo Pontefice cosicché la causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio possa evere subito inizio”. (“Summus Pontifex, Benedictus XVI, dispensavit a tempore quinque annorum exspectationis post mortem Servi Dei Ioannis Pauli II Summi Pontificis”). ....continua

 


  [Fonte: Avvenire.it 13 maggio 2005] 



 Città del Vaticano

Benedetto XVI, il Papa in dialogo con tutti i popoli


Cina, Vietnam e Arabia saudita: non nominate, ma indicate con un evidente riferimento: nel suo primo discorso al corpo diplomatico accreditato in Vaticano, Benedetto XVI ha ribadito quella sua volontà di dialogo che aveva già espresso fin dal giorno dell’inizio del pontificato. Se in primo luogo tale volontà era stata espressa, come era logico, nei confronti degli altri cristiani e delle altre religioni, oggi è stata manifestata anche per ciò che riguarda i rapporti con gli Stati. Benedetto XVI, motivandolo con il suo vissuto personale, ha infatti affermato solennemente l’impegno della Chiesa per la pace, la giustizia e la difesa della vita e dei diritti umani e la sua volontà di dialogo con tutti i Paesi del mondo, compresi quelli con i quali ancora non ha regolari rapporti diplomatici....continua

>Testo integrale del discorso
>Un commento dalla stampa

 


  [Fonte: AsiaNews.it 12 maggio 2005] 



 Atene

Atene, Grecia, 9 – 16 maggio 2005 - La prossima Conferenza Mondiale del Consiglio Ecumenico delle Chiese su Missione ed Evangelizzazione

È uno spazio di incontro e di dialogo offerto dal CONSIGLIO ECUMENICO DELLE CHIESE (C.E.C.) di Ginevra. In questo spazio circa 500 persone - giovani, donne e uomini impegnati sulle varie frontiere della testimonianza cristiana.

Responsabili di chiesa, teologi e studiosi di missiologia - si riuniscono per scambiarsi le esperienze e riflettere insieme su quali siano le priorità in ambito missionario e quale debba essere il futuro della testimonianza cristiana. ...continua

>Cosa puoi fare per la Conferenza
>Conferenza videotrasmessa sul WEB
>Il Vescovo Farrell rappresenta la Chiesa cattolica
 


  [Fonte: mission2005.org 2005] 



 Città del Vaticano/Londra

A Seattle (16 maggio) e a Londra (19 maggio). Prossima pubblicazione della Dichiazione congiunta cattolico-anglicana sulla Vergine Maria

Rappresentanti del Vaticano e della Comunione Anglicana presenteranno il prossimo 16 maggio a Seattle (Stati Uniti) “Maria: Grazia e Speranza in Cristo”, una dichiarazione congiunta sul ruolo della Vergine nella dottrina e nella vita della Chiesa frutto del lavoro della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC, dalle iniziali delle parole inglesi). La notizia, annunciata dalla Comunione Anglicana, è stata confermata a ZENIT dal vescovo Brian Farrell, L.C., Segretario del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani....continua
 


  [Fonte: Zenit.org 3 maggio 2005] 



 Milano

Settimana di spiritualità ecumenica

8-15 maggio 2005
La grotta di Elia
Riflessione ecumenica sulla preghiera per l'unità
Da lunedì 9 a giovedì 11 maggio - ore 13
S. Gottardo al Palazzo Reale - Milano

Incontro di spiritualità ecumenica
Costruire l'unità in se stessi, nella chiesa e tra le chiese
Martedì 10 maggio - ore 21

Collegio Villoresi S. Giuseppe - Monza
L'oriente cristiano di tradizione siriaca
IV incontro: La tradizione siro-occidentale (V-VII secolo)
Venerdì 13 maggio - ore 9.30 (mattino e pomeriggio)

Biblioteca Ambrosiana - Milano
Veglia ecumenica di Pentecoste
I volti dell'altro, i volti della pace
Veglia itinerante nel Decanato Forlanini di Milano
a cura del Consiglio delle Chiese cristiane
e con la partecipazione dell'arcivescovo Card. Dionigi Tettamanzi
Sabato 14 maggio - ore 20.30 (a S. Lorenzo in Monluè)
(il programma dettagliato delle iniziative verrà inviato su richiesta, rivolgendosi a:)
_____________________

Ecumenismo e dialogo
Arcidiocesi di Milano
piazza Fontana, 2 - 20122 Milano
tel. 02.8556355 - fax 02.8556357
e-mail: ecumenismo@diocesi.milano.it

 


  [Fonte: Arcidiocesi di Milano maggio 2005] 



 Damasco

Vogliamo rafforzare i legami con la Chiesa cattolica
Vogliamo rinnovare e rafforzare il nostro impegno ecumenico con la Chiesa cattolica presieduta dal nuovo papa Benedetto XVI.

Ignazio IV Hazim, patriarca greco ortodosso di Antiochia, ha iniziato con questo proposito l’omelia della messa solenne per la Pasqua ortodossa, celebrata la scorsa domenica 1 maggio. 

La messa si è tenuta nella cattedrale Al Mariamieat a Bab Touma – Porta di Tommaso, quartiere cristiano di Damasco – davanti a migliaia di fedeli e diversi rappresentanti del governo siriano....continua
 


  [Fonte: AsiaNews 3 maggio 2005] 



 Milano

martedì 10 maggio 2005 alle ore 20.30
Il giudizio finale
(Matteo 25:31-46)
Silvano Petrosino
Martin Ibarra

Gli incontri si svolgono alle ore 20.30, presso la Galleria San Fedele in via Hoepli 3/A a Milano

per informazioni:
Centro Culturale Protestante di Milano
via Francesco Sforza 12/a 20122 Milano telefono/fax 0276021518
info@protestantiamilano.it
   - libclaud@tin.it 
Galleria San Fedele
via Hoepli 3/a 20121 Milano tel. 0286352231
ccsf@gesuiti.it

 


  [Fonte: protestantesimo.it 2005] 




2006
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic






2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

3306 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |