Città del Vaticano

Messaggio di Benedetto XVI a Bartolomeo I nel 40mo anniversario della cancellazione della reciproca scomunica

È tutto incentrato al ricordo del 40° anniversario dell'Atto solenne con il quale Papa Paolo VI ed il Patriarca Athenagoras I, il 7 dicembre 1965, tolsero dalla memoria e dal mezzo della Chiesa le sentenze di scomunica dell'anno 1054, il messaggio che Benedetto XVI ha inviato al patriarca ecumenico, Bartolomeo I, in occasione della Festa di Sant’Andrea, patrono del Patriarcato. Come tradizione una delegazione della Santa Sede, guidata dal card. Walter Kasper, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, relatore del messaggio papale diffuso oggi, si associa a questa celebrazione, restituendo la visita della delegazione ortodossa il 29 giugno, a Roma, per la festa dei Santi Pietro e Paolo.....continua
 


  [Fonte: Santa Sede 30 novembre 2005] 



 Vienna

Il tempo è maturo

Tutti parlano dell'Islam - i più senza saperne più di tanto. C'è aria di contrapposizione preconcetta come ai tempi della "guerra fredda". Qualcuno si ricorda dell'incubo "sovietico" negli anni quaranta/ottanta del ventesimo secolo. Però c'è anche qualche tentativo di oggettivizzare l'argomento. Pochi giorni fa si è svolto a Vienna su iniziativa del governo austriaco un convegno ad alto livello "L'Islam in un mondo pluralista" (cfr. Sir 81/2005). Hanno parlato tra gli altri i presidenti dell'Irak (Talabani) e dell'Afghanistan (Karzai). Nei loro contributi c'era poco di nuovo. Più interessanti erano i contributi dell'arcivescovo di Vienna, il cardinale Christoph Schönborn, e del capo spirituale della chiesa ortodossa e patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I....continua
 


  [Fonte: SIR-Europa 24 novembre 2005] 



 Roma

Il cammino del post Concilio in un Convegno ecumenico alla Lateranense

«Il cammino ecumenico dalla promulgazione del decreto Unitatis redintegratio ad oggi». Questo il tema del convegno ecumenico in programma per sabato 26 novembre dalle 8.45 alla Pontificia Università Lateranense.

Una splendida occasione, secondo il direttore dell’Ufficio diocesano per l’ecumenismo don Marco Gnavi, «per ripercorrere insieme ed eventualmente per conoscere i passi e i momenti salienti del cammino dei cristiani verso l’unità negli ultimi 40 anni»....continua

 


  [Fonte: Avvenire-RomaSette 23 novembre 2005] 



 Bologna / Ravenna

La "tre giorni" emiliana di Sua Santità Bartolomeo I

La sera del 19 novembre, nella Basilica di S. Petronio a Bologna, Sua Santità Bartolomeo I, Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, ha presieduto una solenne liturgia dei Vespri in Rito Bizantino con l’assistenza dell’Arcivescovo di questo capoluogo, monsignor Carlo Caffarra.

Al termine dei Vespri, il Cardinale Roger Etchegaray, Presidente Emerito del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, ha dato lettura di un messaggio inviato da Benedetto XVI a Bartolomeo I....continua
 


  [Fonte: Zenit.org 19 novembre 2005] 



 Città del Vaticano

Benedetto XVI registra una “nuova tappa” nella riconciliazione con gli ortodossi greci

Benedetto XVI ha constatato in un messaggio che è stata raggiunta una “nuova tappa” nel cammino di riconciliazione tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa di Grecia.

Sempre nel messaggio, il Pontefice invita in Vaticano l’Arcivescovo ortodosso di Atene, Sua Beatitudine Christodoulos, e chiede a cattolici e ortodossi di lavorare insieme nelle nuove sfide poste dall’annuncio di Cristo al mondo contemporaneo, “che ne ha tanto bisogno”....continua
 


  [Fonte: Zenit.org 17 novembre 2005] 



 Firenze

Giovani cattolici, evangelici, ortodossi a Firenze sul tema della giustizia.

Continua il cammino ecumenico dei giovani di "Osare la pace per fede", l'incontro nazionale svoltosi a Firenze lo scorso gennaio con la partecipazione di oltre 300 giovani del mondo evangelico, ortodosso e cattolico.

Dall'11 al 13 novembre, presso la Casa per la Pace di Pax Christi a Tavernuzze (Firenze), ha avuto luogo un seminario di formazione sulla giustizia rivolto in particolare ai "quadri" delle associazioni e chiese coinvolte, al fine di promuovere la sensibilità ecumenica sul tema anche a livello della "base"....continua
 


  [Fonte: ICN-News 17 novembre 2005]



 Roma

La Chiesa rompe il silenzio sugli ayatollah

Proprio mentre l’Iran è più che mai al centro dell’attenzione del mondo, per i suoi programmi di armamento atomico e per la sua ribadita volontà di cancellare lo stato d’Israele, anche la prudente diplomazia vaticana ha fatto un piccolo strappo al silenzio. 

Il 28 ottobre un comunicato della sala stampa della Santa Sede, dettato dalla segreteria di stato, ha condannato “alcune dichiarazioni, particolarmente gravi e inaccettabili, con cui si è negato il diritto all’esistenza dello stato di Israele”....continua
 


  [Fonte: Espressonline 11 novembre 2005]



 Lione

I Media possono contribuire allo sviluppo di una cultura di pace nel mondo

Un “cambiamento radicale di orientamento nella comunicazione mediatica” per “contribuire a costruire un mondo di pace, di rispetto e di solidarietà”. A chiederlo è Signis (associazione mondiale cattolica per la comunicazione) nel corso dell’assemblea che sta riunendo a Lione (dal 4 all’11 novembre) professionisti delle comunicazione provenienti da tutto il mondo su “I media al servizio di una cultura di pace”. I partecipanti hanno approvato ieri un documento, “La Dichiarazione di Lione”, che esprime un impegno per la pace nato al termine di una riflessione avviata negli anni scorsi. “All’inizio del XXI secolo – si legge nel testo - c’è l’urgenza di sviluppare una cultura di pace per rispondere alle speranze espresse dai popoli del mondo, di fronte al susseguirsi di violenze dovute alla mancanza di rispetto verso la dignità dell’altro. Una tale mancanza di rispetto è generata da molteplici cause tra cui la fame e le ingiustizie strutturali, il nazionalismo, i conflitti etnici e religiosi, il terrorismo e le guerre”.
 


  [Fonte: Zenit.org 8 novembre 2005] 



 Parigi

I vescovi francesi chiedono una riflessione profonda

banlieue-fiamme.jpg (28629 byte)
> Per i vescovi francesi le spiegazioni che in questi giorni si stanno tentando di dare ai disordini verificatisi in molte zone urbane della Francia, non sono sufficienti. È necessaria - sostengono i vescovi - una riflessione più seria che indaghi sulle origini di «questo vortice di violenza» che colpisce le «nostre grandi città». Da Lourdes, dove l’altro ieri era riunita l’assemblea plenaria della Conferenza Episcopale Francese, monsignor Jean-Pierre Ricard, arcivescovo di Bordeaux e presidente della Conferenza, ha diramato un comunicato per esprimere la preoccupazione dei vescovi del Paese. “Gruppi di giovani - si legge nel comunicato - si scontrano durante la notte con le forze dell’ordine e seminano paura”. “Le immagini mostrate dai mezzi di comunicazione fanno sì che questi eventi abbiano un forte impatto sull’opinione pubblica e creano sfiducia tra le varie componenti della popolazione. Dobbiamo chiederci - continua il comunicato - cosa può generare questo vortice di violenza nelle nostre grandi città”....continua
 


  [Fonte: palazzoapostolico.it 8 novembre 2005]



 Città del Vaticano

Il Papa constata progressi ecumenici insieme al Presidente della Federazione Luterana Mondiale

Benedetto XVI ha registrato i progressi nel dialogo ecumenico tra cattolici e luterani che si concretizzeranno nella imminente pubblicazione congiunta di un documento su “L’Apostolicità della Chiesa”. Il Pontefice ha tracciato questo bilancio nel discorso che ha rivolto al reverendo Mark Hanson, Vescovo presidente della Federazione Luterana Mondiale (LWF, dalle iniziali in inglese), ricevendolo in Vaticano accompagnato da una delegazione. L’udienza privata, alla quale ha partecipato anche il Segretario Generale della Federazione Luterana Mondiale, il reverendo Ishmael Noko, è stato il primo incontro di una delegazione della LWF con Papa Benedetto XVI....continua
 


  [Fonte: Zenit.org 7 novembre 2005]



 Roma

Un convegno di teologhe europee

Care colleghe e amiche,

nei giorni 30 marzo - 1 aprile 2006 si terrà a Roma un convegno di teologhe europee promosso e organizzato dal Coordinamento Teologhe Italiane su richiesta del Comune di Roma. Oggetto di riflessione e di discussione sarà "Teologhe: in quale Europa?". Si tratta di un evento assolutamente nuovo per le istituzioni politiche ed ecclesiali italiane che vuole contribuire, in un momento così delicato e, al contempo, così impegnativo per la crescita dell'Unione Europea, al confronto e al dialogo intorno al ruolo che la riflessione teologica può giocare per garantire e promuovere un fecondo intreccio tra libertà religiosa e laicità....continua

 


  [Fonte: Teologhe.org 1 novembre 2005] 



 Roma
Il Vaticano si unisce alla condanna contro Ahmadinejad
 

Le mura di Gerusalemme
Il Vaticano si è unito alla condanna internazionale contro le affermazioni del presidente iraniano che vorrebbe la “cancellazione” di Israele. Condanna, in una dichiarazione del direttore della Sala stampa, Joaquin Navarro, anche per “l’attacco terroristico di Hadera”, che hanno spinto la Santa Sede a rinnovare il suo monito contro “gesti o scelte di divisione e di morte” ed a rinnovare la sua richiesta ai governi del Medio oriente, perché “si impegnino con coraggio e determinazione a creare le condizioni minime necessarie per riprendere il dialogo, l’unica via che assicurerà un futuro di pace e di prosperità ai figli di quella terra”....continua

Il 3 novembre, a Roma, alle ore 21, ci sarà una fiaccolata davanti all'ambasciata iraniana, Via Nomentana, 361/363

>v. selezione commenti dalla stampa
 


  [Fonte: InternEtica 1 novembre 2005] 



 Roma

Protestantesimo: Papi, papato, referendum, ecumenismo

Facoltà Valdese Teologia

Il terzo volume del 2005 della rivista "Protestantesimo", trimestrale della Facoltà valdese di teologia di Roma, diretto da Fulvio Ferrario, si apre con un editoriale a firma della redazione dal titolo "Papi, papato, referendum, ecumenismo": una riflessione sulle valenze ecumeniche della nuova elezione papale e dei referendum sulla procreazione assistita della primavera scorsa. In sommario, articoli sui centocinquanta anni della Facoltà valdese di teologia (D.Garrone), sull'escatologia paolina (M.Wolter), il rapporto tra primi cristiani e la Roma imperiale (E.Noffke), la figura di Paul Ricoeur (S.Rostagno). Concludono il numero due studi critici su Calvino in prospettiva ecumenica (G.Tourn) e la possibilità di Dio nella realtà del mondo (D.Fialtracco). Protestantesimo, via P. Cossa 42, 00193 Roma.
 


  [Fonte: ICN-News 2 novembre 2005] 



 Roma

Al via dal 7 novembre le lezioni settimanali su libri sapienziali e IV Vangelo guidate dal biblista padre Giovanni Odasso di R. S.

Fanno parte di un programma quinquennale di approfondimento della Scrittura le lezioni che prenderanno il via lunedì 7 novembre (orario 18-19.40) presso la Casa di spiritualità S. Raffaella Maria delle Ancelle del Sacro Cuore di Gesù, in via XX settembre 65/b. Un ciclo di incontri settimanali (ogni lunedì fino al 24 aprile) tenuti dal biblista padre Giovanni Odasso e dedicati all'introduzione letteraria e teologica ai libri sapienziali e al IV Vangelo....continua

Per informazioni: segreteria Cibes, tel. 06.8170961
 


  [Fonte: InternEtica 29 ottobre 2005] 



 Milano

Centro Culturale Protestante di Milano
via Francesco Sforza 12/a 20122 Milano telefono/fax 0276021518

sabato 5 novembre 2005 alle ore 17.00
incontro sul tema:

Ambiente, pace, sviluppo sostenibile
l'impegno delle chiese cristiane

intervengono:

Claudio Pasquet
pastore valdese
Andrea Di Stefano
giornalista

  • Le ingiustizie nel mondo nascono dalla mancanza di fraternità tra gli esseri umani: atti concreti, anche piccoli, di ognuno di noi, cittadini del primo mondo, possono cambiare questa realtà.

  • Un pastore, delegato della chiesa valdese all’Assemblea generale dell’Alleanza Riformata Mondiale di Accra, e un giornalista, direttore del mensile di Banca Etica “Valori”, a confronto su povertà, ingiustizia economica e distruzione ecologica.

Sala della Libreria Claudiana di via Francesco Sforza 12/a 20122 Milano
telefono/fax 02.76021518 
email
:
libreria.milano@claudiana.it

 


  [Fonte: protestantiamilano.it] 




2006
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic






2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

3705 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |