Beirut/Roma

Un forte impegno comune per riportare la pace in Libano e per costruire un clima di stabilità nell’intero Medio Oriente. (Reazioni dal Libano)

È una comunità internazionale molto preoccupata quella che si è riunita ieri alla Farnesina, ma intenzionata a portare avanti con tutti i mezzi qualcosa che è più di un mero tentativo di realizzare la pace in Libano ed in tutto il Medio Oriente. Alla conferenza stampa conclusiva, il ministro degli Esteri italiano, Massimo D’Alema, il segretario generale dell’ONU, Kofi Annan, il segretario di Stato americano, Condoleezza Rice, ed il premier libanese, Fuad Siniora, hanno esposto i vari punti su cui si basano gli auspici per una tregua immediata allo scopo di consentire, attraverso l’utilizzo dei corridoi, l’accesso degli aiuti umanitari agli ormai 800 mila profughi, una folla dolorosamente sbandata in fuga dalle violenze giornaliere. Certo a Roma non si è ancora raggiunto nulla di concreto e mancavano i protagonisti: Israele soprattutto, Siria e Iran, considerati gli ispiratori dei miliziani sciiti Hezbollah. Kofi Annan ha con forza chiesto che Damasco e Teheran vengano coinvolti nel processo di distensione:...continua
 


  [Fonte: Radio Vaticana 27 luglio 2006] 



 Medio Oriente

Domani a Perugia incontro interreligioso di preghiera in contemporanea con il Summit di Roma

In coincidenza con il summit di Roma per il "cessate il fuoco" in Medio Oriente e in risposta all'appello di Benedetto XVI rivolto a tutti i credenti per invocare la pace, domani, mercoledì 26 luglio, alle ore 10.30, a Perugia, nella Sala della Vaccara del palazzo dei Priori, si terrà un incontro interreligioso di riflessione e di preghiera per la pace. Saranno presenti l'imam di Perugia, dott. Abdel Qader, e l'arcivescovo mons. Giuseppe Chiaretti, promotori dell'Iniziativa, e sono invitati i membri della comunità ebraica di Perugia, della Chiesa ortodossa, che sarà presente con Giovanna Bottoni membro del Consiglio di Chiesa, e delle comunità cristiane evangeliche. Introdurrà mons. Elio Bromuri, delegato delle Conferenza episcopale umbra per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso.

 


  [Fonte: SIR 25 luglio 2006] 



 Chianciano
Ecumenismo: Iniziata oggi la 43ª Sessione d formazione del SAE

“La sfida principale per i cristiani oggi impone loro di non cedere alla nostalgia di alleanze tra fede e religione civile, ma di percorrere in maniera creativa la strada di un pluralismo radicale”. Lo ha detto, oggi, Giuseppe Ruggieri dello Studio teologico di Catania, trattando il tema “Il Nome e i nomi”, nella prima giornata dei lavori della 43ª Sessione di formazione ecumenica del Sae (Segretariato attività ecumeniche), sul tema “Chiamati alla fede, nei giorni della storia. Chiese, identità, laicità”, che si è aperta oggi a Chianciano Terme (Si). “I cristiani - ha affermato Ruggieri - non sono chiamati solo ad essere miti e tolleranti, ma anche ad annunciare la salvezza alle nazioni nel nome di Gesù Cristo, nella convinzione che il Nome assoluto di Dio sia al di sopra di tutti i nomi relativi usati dagli esseri umani e al tempo stesso che ogni nome, e dunque ogni religione, possa essere una strada per giungere a Dio”. Dodici i gruppi di studio in cui si articoleranno i lavori del convegno, dal rapporto tra cristianesimo e potere a quello tra Regno di Dio e storia, dal rapporto tra mistica e laicità alla religione come fonte di conflitto o di pace, dalla pedagogia del dialogo interreligioso alla bioetica, dalla storia del sionismo alla rappresentazione della fede sugli schermi cinematografici. Oggi pomeriggio è in corso una tavola rotonda dal titolo “Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia”, con il valdese Fulvio Ferrario, il cattolico Piero Stefani e l’ortodosso Vladimir Zelinsky.

>Alcuni interventi

 


  [Fonte: SIR 24 luglio 2006] 



 Seul

Ecumenismo: Kobia (WCC), “La riconciliazione è il cuore dell'ecumenismo ”

“La riconciliazione è il cuore della visione ecumenica e può essere fonte di unità tra le Chiese e le culture” lo ha affermato Samuel Kobia, segretario generale del Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) indirizzando un saluto al 19° congresso mondiale dei metodisti che si chiude oggi a Seoul, in Corea. “Il dono più prezioso che la Chiesa oggi può offrire al mondo – ha detto Kobia – rendere le persone più capaci di riconciliazione. Il movimento ecumenico – ha aggiunto – è ad un punto di svolta. L’impegno di fondo resta quello che ha portato uomini e donne a far nascere il Wcc: lavorare per l’unità dei cristiani, la missione e l’evangelizzazione, l’istruzione e la formazione al discepolato, l’azione sociale per la giustizia e la pace, il dialogo con il mondo contemporaneo”. La conferenza mondiale dei metodisti si riunisce ogni cinque anni e raduna oltre 500 delegati di 132 Paesi.

>I Metodisti aderiscono all'Accordo sulla Giustificazione
 


  [Fonte: SIR 24 luglio 2006] 



 Città del Vaticano

Benedetto XVI e il Medio Oriente

“Dal primo momento in cui sono giunte le notizie dello scoppio dei missili degli hezbollah e delle bombe israeliane”, Benedetto XVI, “sospinto dalla grande preoccupazione per le sorti di tutte le popolazioni interessate al conflitto del Medio Oriente, “non ha cessato di ammonire e di invitare alla preghiera”, chiamando “alla mobilitazione generale le Chiese particolari come tutti i credenti del mondo” per “implorare da Dio il dono prezioso della pace” e indicendo una “giornata di preghiera e di penitenza” per domenica 23 luglio. Lo ricorda, nella nota del SIR di oggi, mons. Elio Bromuri, direttore del settimanale regionale dell’Umbria, “La Voce”. Dell’interessamento del Papa alla situazione mediorientale, osserva Bromuri, “si sono accorti i giornali e i telegiornali che hanno fatto titoli a sei colonne per rilanciare le dichiarazioni di Papa Ratzinger. Solo qualche studioso aduso a rincorrere personali fantasie tra ombre e sospetti può immaginarsi un Papa diverso. Che egli, insieme a tutta la diplomazia vaticana, abbia evocato la doppia colpa e....continua

>Il Patriarca dei Maroniti Sfeir e rav Di Segni
 


  [Fonte: SIR 21 - 23 luglio 2006] 



 Città del Vaticano

Messaggio del Papa a Bartolomeo I per il VI Simposio del progetto "Religion, Science and the Environment"

Nel quadro del progetto "Religion, Science and the Environment" promosso dal Patriarca ecumenico, Sua Santità Bartolomeo I, e dedicato all’ambiente e alla salvaguardia del creato, si è tenuto in Brasile, dal 13 al 20 luglio, il VI Simposio dal titolo: "Il Rio delle Amazzoni, Sorgente di Vita". I simposi, che si svolgono in navigazione, hanno la finalità di promuovere la consapevolezza dei gravi problemi che minacciano il creato, e l’impegno per una azione congiunta dei cristiani e degli uomini di religione nell’intento di porvi rimedio. Il VI simposio è stato organizzato dal Patriarca ecumenico e dal Comitato permanente di "Religion, Science and the Environment" in stretto contatto e in collaborazione con l’Episcopato della Chiesa cattolica in Brasile....continua
 


  [Fonte: Zenit 20 luglio 2006] 



 Mosca

Il Sinodo ortodosso di Mosca: dialogo con Roma sui temi etici

Il Sinodo della Chiesa ortodossa russa si è espresso a favore della continuazione del dialogo con Roma sui problemi di comune interesse per ortodossi e cattolici. Il Sinodo - apertosi ieri al monastero della Trinità di San Sergio sotto la presidenza del Patriarca di Mosca Alessio II - ha individuato nei diritti e nella dignità dell'uomo insieme alla responsabilità morale dell'individuo, alcune delle questioni chiave per il dialogo con la Chiesa cattolica. Le stesse tematiche - ricorda l'agenzia Asianews - erano emerse nell'incontro del maggio scorso tra il presidente del Dipartimento per le relazioni esterne di Mosca, metropolita Kirill, e Benedetto XVI. I partecipanti alla sessione estiva del Sinodo hanno espresso soddisfazione per quei colloqui. Il Sinodo ha poi approvato i risultati della Conferenza cattolico-ortodossa «Dare un'anima all'Europa», svoltasi a Vienna a maggio: durante i lavori gli invitati hanno discusso di tematiche come le sfide imposte dalla globalizzazione, l'influenza dell'etica cristiana sulla politica, l'economia e i mezzi di informazione e il dialogo delle due Chiese con le altre religioni.

 


  [Fonte: Avvenire 19 luglio 2006] 



 Seul
Prossima adesione metodista alla Dichiarazione congiunta sulla Dottrina della Giustificazione

È previsto che la Conferenza Metodista Mondiale – che si celebrerà a Seul (Corea) dal 20 al 24 luglio – aderisca alla
Dichiarazione congiunta sulla Dottrina della Giustificazione, firmata nel 1999 dalla Chiesa cattolica e dalla Federazione Luterana Mondiale. Ad annunciarlo è un comunicato del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani distribuito questo lunedì dalla Sala Stampa vaticana. Il Presidente del suddetto Dicastero, il Cardinale Walter Kasper, parteciperà alla Conferenza Metodista Mondiale. “La Conferenza è convocata ad intervalli di otto anni e raduna cristiani di tutto il mondo, appartenenti alla tradizione di Wesley”, spiega il comunicato del Dicastero....continua

>Card Kasper: bilancio sull'ecumenismo
 


  [Fonte: Zenit 17 luglio 2006] 



 Haifa

Haifa, città della pace, sotto il fuoco

Dieci giorni fa ero a Haifa, per il Congresso Mondiale degli Ebrei d'Egitto, di quegli ebrei, cioè, che, come la mia famiglia, a seguito della nascita dello Stato di Israele, sono stati espulsi da quel paese, che, comunque, è rimasto nella loro memoria come una specie di Aegyptus felix. Haifa, città della pace, dove arabi e ebrei vivono in grande armonia, oggi sottoposta al fuoco dei missili dei terroristi che non vogliono la pace e tengono in scacco proprio la popolazione palestinese che dicono di voler difendere. 
da Cecilia Nizza, Gerusalemme
 


  [Fonte: Corriere della Sera 17 luglio 2006] 



 Chianciano

SAE (Segretariato Attività Ecumeniche): Dal 23 luglio a Chianciano si riflette su Chiese, Identità e Laicità"

"Declinare la fede oggi, con tutti i problemi e i condizionamenti che il viverla nella storia comporta": su questi temi si rifletterà durante la 43ª Sessione di formazione ecumenica, promossa dal Segretariato attività ecumeniche (Sae), a Chianciano Terme, dal 23 al 29 luglio 2006, come spiega il presidente del Sae, Meo Gnocchi. "Abbiamo scelto il tema 'Chiamati alla fede nei giorni della storia. Chiese, identità, laicità' - aggiunge Gnocchi - per esaminare alcuni problemi molto sentiti come la questione identitaria e quella della laicità". Come sempre, durante la Sessione, si alterneranno momenti di ascolto, di lavoro in gruppi di studio e di preghiera, che vedranno protagonisti cattolici, protestanti, ortodossi, ebrei, musulmani. In realtà, osserva il presidente del Sae, "oggi, da un lato, il cammino ecumenico segna un po' il passo su alcuni temi, soprattutto quelli ecclesiologici; dall'altro non mancano segni di speranza, come dimostra il fatto che il dialogo continua, malgrado le difficoltà. È importante, comunque, accogliere ed incoraggiare una sensibilità ecumenica nelle comunità ecclesiali". Un segno di "speranza" per il cammino ecumenico in Italia è anche costituito dal fatto che il 18 ottobre, nell'ambito del IV Convegno ecclesiale nazionale di Verona che avrà per tema "Testimoni di Gesù risorto speranza nel mondo", ci sarà la preghiera ecumenica con riflessioni spirituali di esponenti di Chiese ortodosse e Comunità ecclesiali protestanti.

>Programma

 


  [Fonte: SIR 14 luglio 2006] 



 Scozia

I cattolici contro Enrico VIII. Proposta di “Abrogare l’Act of settlement”

Non è uno scherzo ma è l’iniziativa di Alex Salmond, leader del secondo più importante partito scozzese, lo "Scottish Nationalist Party", che facendo proprie le posizioni della locale Chiesa cattolica, ha chiesto a Tony Blair di annullare l'"Act of Settlement", la legge britannica che impedisce ai cattolici di diventare sovrani del Regno Unito ed esclude dal trono anche i membri della famiglia reale che decidono di sposare un cattolico o una cattolica. Questa legge è una conseguenza della Riforma di Enrico VIII, di oltre trecento anni fa, che tolse ai cattolici i diritti civili, riacquistati da questi ultimi soltanto nel 1829. Durante una recente visita al Parlamento di Westminster il card. Keith O'Brien ha chiesto ai politici di considerare la revoca della legge, che secondo Salmond "rappresenta una chiara discriminazione istituzionale contro milioni di nostri cittadini e favorisce la divisione della società in base alla religione". “Questa legge non resisterebbe se discriminasse un’altra religione”, ha dichiarato un portavoce dei Vescovi cattolici scozzesi. Pronta la risposta di Blair: “la legge – ha detto un portavoce del governo - è in teoria discriminatoria ma una sua abrogazione non è necessaria perché essa non ha alcun effetto sul ruolo dei cattolici nella vita pubblica”.
 


  [Fonte: SIR 13 luglio 2006] 



 Azerbaigian
 
Uno degli elementi più caratteristici dell'arte armena antica sono i "khatchkar", letteralmente "croci-pietre" ("khach", croce, "kar" pietra). Si tratta di stele sulle quali sono raffigurati a bassorilievo una croce, con o senza l'effigie di Cristo, fiancheggiata da scene bibliche oppure da preghiere o versetti evangelici in antico armeno: ricordiamo che l'Armenia è stato il primo stato a divenire ufficialmente cristiano, nel 301, 12 anni prima dell'editto di Costantino. I "khatchkar" venivano usati come lapidi tombali, ma più spesso anche come stele votive, come segni di devozione: se ne trovavano decine, soprattutto ai margini di strade e sentieri. Ma il Caucaso, di cui l'Armenia è parte, non è solo un crogiuolo di nazionalità, di lingue (oltre 30) e di religioni: cristianesimo ortodosso (Georgia, Ossezia), monofisita (Armenia), islam sunnita (Nord-Caucaso, con la Cecenia) e sciita (Azerbaigian), ma purtroppo è anche un concentrato di controversie, odii e rivalità storiche di cui gli armeni sono stati assai spesso vittime. In antico essi occupavano una regione più vasta di...continua
 


  [Fonte: Avvenire 12 luglio 2006] 



 Roma

CCEE: Un rapporto sull'insegnamento della religione nelle scuole europee

Elaborare un rapporto sulla situazione dell’insegnamento della religione (Ir) nelle scuole del proprio Paese. È il “compito” che attende i delegati delle 34 conferenze episcopali europee che fanno parte del Ccee (Consiglio delle Conferenze episcopali europee), riuniti fino ad oggi a Roma per il seminario di avvio della ricerca promossa dal Ccee su proposta della Conferenza episcopale italiana. Il progetto, approvato dall’assemblea plenaria del Ccee nell’ottobre 2005, “si propone di coinvolgere le Chiese cattoliche d’Europa, promuovendo il confronto sull’Ir nella scuola, rinforzando lo scambio di esperienze tra le diverse comunità ecclesiali e la consapevolezza della responsabilità in campo educativo e scolastico. ...continua

 


  [Fonte: SIR 11 luglio 2006] 



 Istanbul

Nuovo caso di violenza contro un ministro di culto cattolico. Sacerdote francese assalito in Turchia

S.Maria Trabzon

Un sacerdote francese, Pierre Brunissen, è stato assalito da un uomo armato di coltello a Samsun, in Turchia. Il prete è stato ferito ad un fianco ed è stato ricoverato in ospedale. Non è in pericolo di vita. Il 5 marzo scorso padre Brunissen aveva riaperto la chiesa di S.Maria a Trabzon con la celebrazione eucaristica. La chiesa era quella in cui era parroco don Andrea Santoro assassinato il 5 febbraio scorso proprio nella sua chiesa a Trazbon. L'assassino era poi stato arrestato. Il 21 febbraio scorso alcuni giovani (bollati dalla polizia locale come drogati) erano penetrati nella chiesa di Samsun (che si trova a circa 350 km da Samsun) e avevano minacciato don Pierre Brunissen. Si tratta del terzo attacco contro esponenti cattolici avvenuto in Turchia: dopo la tragica morte di don Santoro, infatti, aveva ricevuto minacce di morte un francescano sempre di Trebisonda.

>Notizie
 


  [Fonte: AsiaNews 2 luglio 2006] 



 Città del Vaticano

All'Angelus del 2 luglio

Benedetto XVI ha voluto far giungere al patriarca di Mosca Alessio II un suo messaggio di saluto. Per questo dopo la preghiera dell'Angelus si è rivolto direttamente al capo degli ortodossi russi per assicurare le sue preghiere e augurare successo al summit dei leader religiosi, organizzato dal Consiglio Interreligioso della Russia. "Su invito del Patriarca di Mosca - ha spiegato ai fedeli in piazza - la Chiesa Cattolica vi prende parte con una propria delegazione". Per Papa Ratzinger, "la significativa riunione di tanti esponenti delle religioni del mondo sta ad indicare il comune desiderio di promuovere il dialogo fra le civiltà e la ricerca di un ordine mondiale più giusto e pacifico. Auspico - ha scandito - che, grazie al sincero impegno di tutti, si possano trovare ambiti di effettiva collaborazione, nel rispetto e nella comprensione reciproca, per far fronte alle sfide attuali. Per i cristiani - ha concluso il Papa - si tratta di imparare a conoscersi sempre più profondamente e a stimarsi a vicenda, alla luce della dignità dell'uomo e del suo eterno destino"....continua

>Chiesa cattolica in Russia oggi

 


  [Fonte: Santa Sede 2 luglio 2006] 



 Roma

Il programma del viaggio del Papa a Valencia (Spagna), per l'Incontro Mondiale delle Famiglie (8-9 luglio)

Visita alla cattedrale della “Virgen de Los Desamparados” di Valencia; visita di cortesia ai reali di Spagna; incontro con il presidente del governo spagnolo. Questi alcuni tra gli appuntamenti previsti dal programma ufficiale – diffuso oggi dalla Sala Stampa vaticana - del viaggio apostolico di Benedetto XVI a Valencia (Spagna), in occasione del V incontro mondiale delle famiglie (8-9 luglio 2006). Si tratta del terzo viaggio all’estero del Papa, dopo quello in Germania per la XX Gmg (18-21 agosto 2005) e il più recente in Polonia (25-28 maggio 2006)....continua

>Nota consuntiva 
>Lettera del Papa ai Vescovi Spagnoli
 


  [Fonte: SIR] 



 Camaldoli

Consultate le proposte che vengono da Camaldoli!

ego vobis, vos mihi

Settimane, convegni, colloqui, incontri tempi liturgici ritmati dal calendario...

Iniziative ideate dai tre centri della comunità monastica e iniziative concertate con istituzioni, associazioni e altre comunità.

Un programma che ogni anno torna a ripercorrere itinerari quasi storici e ciclicamente li ripropone; ma insieme ne accoglie di nuovi.

Letture della Bibbia e dei Padri della Chiesa, itinerari di meditazione, lectio divina, esercizi spirituali ...continua

 


  [Fonte: Monastero di Camaldoli] 












2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

3121 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |