Roma

messaggio del papa al patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, in occasione della festa di Sant'Andrea.

''In questi primi anni del terzo millennio, i nostri sforzi sono ancora più urgenti a causa delle tante sfide che fronteggiano tutti i Cristiani e alle quali dobbiamo rispondere con una voce unita e con convinzione''. È il messaggio inviato dal papa al patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, in occasione della festa di Sant'Andrea. Un messaggio che arriva ad un anno esatto dal viaggio in Turchia e che sottolinea ancora una volta l'importanza del raggiungimento dell'unità dei cristiani. ''Mentre l'incontro di Ravenna è stato non senza difficoltà - spiega Benedetto XVI nel messaggio letto dal cardinale Walter Kasper, presidente del Pontificio consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, al termine della Divina Liturgia celebrata al Fanar di Istanbul - prego sinceramente che queste possano essere presto chiarite e risolte, in modo tale che ci possa essere piena partecipazione nella Undicesima sessione plenaria e nelle successive iniziative che avranno lo scopo di continuare il dialogo teologico nella mutua carità e comprensione''.
...continua

 


 
[Fonti: Santa Sede 30 novembre 2007] 



 Roma

Perché Benedetto XVI è così cauto con la lettera dei 138 musulmani

La lettera dei 138 musulmani indirizzata lo scorso mese a Benedetto XVI e ai capi delle altre Chiese cristiane ha avuto una spettacolare risposta collettiva in un messaggio pubblicato sul "New York Times" del 18 novembre, firmato da 300 studiosi. Il messaggio è nato nella Divinity School della Yale University, in particolare per impulso del suo decano Harold W. Attridge, professore di esegesi del Nuovo Testamento. I firmatari appartengono per la maggior parte a confessioni protestanti, di tendenza sia "evangelical" che "liberal", e tra essi c'è una celebrità come il teologo Harvey Cox. Ma nella lista dei 300 c'è anche un vescovo cattolico, Camillo Ballin, vicario apostolico nel Kuwait, comboniano. Sono cattolici l'islamologo John Esposito della Georgetown University e i teologi Donald Senior, passionista, e Thomas P. Rausch, gesuita, della Loyola Marymount University. E sono cattolici – sia pure ai margini dell'ortodossia – Paul Knitter, esponente della teologia del pluralismo religioso, ed Elizabeth Schüssler Fiorenza, docente a Harvard e teologa femminista....continua
 


 
[Fonti: www.chiesa 26 novembre 2007] 



 Città del Vaticano

Interviste al Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la disciplina dei Sacramenti pubblicate dall'Agenzia Fide e all'Osservatore Romano

Il dibattito sulla liturgia è quanto mai aperto e vivo: la recente entrata in vigore del motu proprio Summorum Pontificum - con il quale Benedetto XVI ha concesso la possibilità di celebrare l'Eucaristia secondo il messale tridentino senza dover chiedere il permesso del vescovo - ha alimentato un confronto che a partire dal Concilio Vaticano II non è stato, in realtà, mai sopito. Ne "L'Osservatore Romano" di domenica 18 novembre, Nicola Bux, proprio richiamandosi alla Mediator Dei, ha riaffermato l'importanza di un dibattito ampio sulla liturgia, portato avanti "senza pregiudizi e con grande carità": un confronto - ha specificato - necessariamente guidato dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti....continua
 


 
[Fonti: Ag. Fides / Osservatore Romano 18 novembre 2007] 



 Roma

22.11.2007 Messa V.O. card. Castrillòn a Roma

Giovedì 22 Novembre, ore 19.00

Chiesa di S. Ivo alla Sapienza
Corso Rinascimento, 40

Solenne celebrazione in rito antico presieduta da
S.E.R. Card. Darío Castrillón Hoyos

G. P. da Palestrina (1525-1594)
Missa Regina Coeli (a 4 voci)

Proprio della festività
Sanctae Caeciliae Virginis et Martyris

Schola Gregoriana
Ensemble Festina Lente
Direttore
Michele Gasbarro
 


 
[Fonte: InternEtica 18 novembre 2007] 



 Ravenna

Una svolta sulla strada per l'unità con l'Ortodossia

«Mille anni sono come il giorno di ieri che è appena passato», dice il salmo. Divisi dallo scisma del 1054, cattolici e ortodossi riflettono insieme sulla tradizione canonica del primo millennio. Un salto all’indietro che rappresenta un grande balzo in avanti, un volgersi al passato per guardare con più speranza al futuro. Per la prima volta un documento ufficiale sottoscritto da molti esponenti ortodossi riconosce un primato al vescovo di Roma, definito «protos tra i Patriarchi» della Chiesa antica e sottolinea il fatto che «Roma, in quanto Chiesa che presiede nella carità, occupava il primo posto nell’ordine canonico». Il testo riassume le conclusioni della riunione della Commissione per il dialogo teologico tra cattolici e ortodossi che si è tenuta lo scorso ottobre a Ravenna....continua
 


 
[Fonte: Avvenire 16 novembre 2007] 



 
 Monastero di Camaldoli

Consultate le proposte spirituali e culturali del Monastero di Camaldoli per il 2007

ego vos, vos mihi

Convegni, colloqui, incontri, tempi liturgici ritmati dal calendario...
Iniziative ideate dai tre centri della comunità monastica e iniziative concertate con istituzioni, associazioni e altre comunità.
Un programma che ogni anno torna a ripercorrere itinerari quasi storici e ciclicamante li ripropone; ma insieme ne accoglie di nuovi.
Letture della Bibbia e dei Padri della Chiesa, itinerari di meditazione, lectio divina, esercizi spirituali...
Temi di mistica cristiana ... e temi di attualità; tempi liturgici e incontri per gruppi, corsi di lingua ebraica....continua


>Scaricare intero programma in formato doc

 


 
[Fonte: Monastero di Camaldoli febbraio 2007] 


 










2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

2249 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |