Roma

Chiarimenti sul dialogo tra anglicani e cattolici.

Non c’è alcun piano prestabilito per riunificare gli anglicani alla Chiesa cattolica sotto l’autorità del Papa: è quanto sottolinea la Commissione internazionale anglicano-cattolica per l’Unità e la Missione. L’organismo ecumenico risponde così alle indiscrezioni pubblicate ieri dal quotidiano londinese The Times, che riferisce di un documento preparato dalla Commissione per la riunificazione delle due Chiese. Le voci su un piano “per riunire” cattolici ed anglicani “sono del tutto esagerate”: è quanto si legge in una nota della Commissione internazionale per l’Unità e la Missione, a firma dell’arcivescovo cattolico John Bathersby e del presule anglicano, David Beetge, in risposta ad un articolo del Times. Nella nota, si conferma la prossima pubblicazione di un documento dal titolo “Crescere insieme nell’Unità e nella Missione”....continua

>Il nostro commento

 


 
[Fonte: Radio Vaticana e altri 20 febbraio 2007] 



 Wittenberg

Cattedrale di Wittenberg, in Germania: aperta l’ultima fase preparatoria della prossima Assemblea ecumenica europea, in programma a settembre, a Sibiu in Romania.

Si è aperta ieri in Germania, con una cerimonia nella cattedrale di Wittenberg, la terza ed ultima tappa preparatoria dell’Assemblea ecumenica europea (AEE3), prevista a Sibiu, in Romania, nel prossimo settembre. Promossa dal Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (CCEE) e dalla Conferenza delle Chiese europee (CEC/KEK) l’Assemblea sarà incentrata sul tema “La luce di Cristo illumina tutti – Speranza di rinnovamento e unità in Europa”. L’incontro nella città tedesca – riferisce l’agenzia SIR - vede 150 delegati di tutta Europa, riuniti fino a domenica nell’Università Leucorea, che ospita i lavori. Gratitudine per l’invito “nella città di Lutero, che non voleva la divisione ma l’unità nella fedeltà al messaggio di Cristo”, è stata espressa alle Chiese tedesche dal presidente della CEC/KEK, Jean-Arnold de Clermont. ...continua

 


 
[Fonte: Radio Vaticana 15 febbraio 2007] 



 Strasburgo

Poettering: “Le nostre radici nella filosofia greca, nel diritto romano e nella tradizione giudaico-cristiana”

“L’allargamento dell’Unione europea” fino a 27 Stati, “insieme alla riunificazione della Germania, rimangono per me il miracolo di questa generazione”. Hans-Gert Poettering, eletto a gennaio presidente del Parlamento, ha rivolto questa mattina all’emiciclo di Strasburgo il suo discorso programmatico: il politico tedesco resterà in carica fino alle prossime elezioni del giugno 2009. Nell’intervento Poettering ha inserito citazioni di Delors, Bartoszewski, Schuman, Kohl; ha fatto riferimento ai cinquant’anni di integrazione comunitaria, ha rilanciato la Costituzione quale “strumento per superare i deficit attuali dell’Unione”. Ha ribadito la centralità del Parlamento nell’architettura istituzionale Ue, preannunciando una riforma dell’organizzazione interna. Ma il presidente si è soffermato anche sulla “necessità di rispondere, insieme, alle sfide della globalizzazione”, di “riscoprire le radici dell’Europa e i suoi valori”, per poterli “testimoniare” e “condividere” con il resto del mondo. “Le nostre radici risiedono nella filosofia greca, nel diritto romano e nella tradizione giudaico-cristiana”, ha affermato; esse hanno modellato l’Europa di oggi, che “è un continente multiculturale e multireligioso”....continua

 


 
[Fonte: SIR 13 febbraio 2007] 



 Monastero di Camaldoli

Consultate le proposte spirituali e culturali del Monastero di Camaldoli per il 2007

ego vos, vos mihi

Convegni, colloqui, incontri, tempi liturgici ritmati dal calendario...
Iniziative ideate dai tre centri della comunità monastica e iniziative concertate con istituzioni, associazioni e altre comunità.
Un programma che ogni anno torna a ripercorrere itinerari quasi storici e ciclicamante li ripropone; ma insieme ne accoglie di nuovi.
Letture della Bibbia e dei Padri della Chiesa, itinerari di meditazione, lectio divina, esercizi spirituali...
Temi di mistica cristiana ... e temi di attualità; tempi liturgici e incontri per gruppi, corsi di lingua ebraica....continua


>Scaricare intero programma in formato doc

 


 
[Fonte: Monastero di Camaldoli febbraio 2007] 



 Città del Vaticano

In udienza dal Papa l'American Jewish Committee: «Cristiani, ebrei e musulmani insieme per la pace»

Roma. Ebraismo, cristianesimo ed islam sono religioni «chiamate a collaborare l'una con l'altra per il bene comune dell'umanità, a servizio della causa della giustizia e della pace nel mondo». A rivolgere alle tre religioni monoteistiche questo invito a «costruire ponti di comprensione attraverso tutte le barriere», è stato Benedetto XVI, nell'udienza riservata nella tarda mattinata di ieri ai membri dell'«American Jewish Committee», il Comitato ebraico americano. «Giudaismo, cristianesimo e Islam - ha ricordato infatti Papa...continua

 


  [Fonte: Santa Sede 16 marzo 2006] 



 Roma

Un professore musulmano sostiene l'invito di Benedetto XVI a discutere sulla ragione

Il professore di religione musulmana Wael Farouq, docente di Scienze Islamiche della Facoltà Copto-Cattolica di Sakakini (Il Cairo), ha accolto con entusiasmo l’invito del Pontefice Benedetto XVI di sviluppare il dialogo attraverso il rapporto fede-ragione. Così ha detto il docente, intervenendo il 1° febbraio scroso a Roma alla presentazione dell’edizione araba de “Il senso religioso”, il libro di don Luigi Giussani, Fondatore di Comunione e Liberazione, scomparso nel febbraio del 2005. Accogliendo l’invito lanciato dal Papa durante la Lectio magistralis tenuta all’Università di Regensburg il 12 settembre 2006, il docente di Scienze Islamiche ha subito spiegato che “il mancato rapporto con la realtà dovuto a una ragione intesa come separata conduce al nichilismo, un nichilismo che afferma che al fondo delle cose e dell’io ci sarebbe il nulla”....continua

 


  [Fonte: Zenit 4 febbraio 2007] 



 Trabzon

A un anno dalla sua uccisone, don Santoro sarà ricordato da una Trabzon che cerca di cambiare

Era il 5 febbraio 2006 quando don Andrea Santoro, sacerdote fidei donum romano è stato ucciso con due colpi di pistola mentre pregava nella chiesa di Santa Maria a Trabzon, di cui era parroco da tre anni. Una morte assurda che ha scioccato tutti, un gesto compiuto “in nome di Allah”, da un ragazzo sedicenne condannato a diciotto anni di carcere. È passato un anno. Un anno intenso, ricco di altri avvenimenti drammatici, ma anche di piccoli segni di cambiamento e di speranza nella città portuale sul mar Nero, triste teatro dell’omicidio. Trabzon, la storica e rinomata Trebisonda, da tempo è alla ribalta della cronaca nera-politica. Nel parco centrale della città, per ben due volte in questo ultimo anno centinaia di persone hanno cercato di linciare alcuni membri della associazione TAYAD (associazione dei familiari dei carcerati), perché cercavano di distribuire volantini che richiamavano l’attenzione sulle drammatiche condizioni delle carceri speciali turche. ...continua

 


  [Fonte: AsiaNews 3 febbraio 2007] 



 Città del Vaticano

Papa: Tutti i cristiani del Medio Oriente siano "coraggiosi e saldi"

“La Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse orientali condividono un patrimonio ecclesiale tramandato dai tempi degli apostoli e dai primi secoli del cristianesimo. Questo retaggio di esperienza dovrebbe foggiare il nostro futuro, guidando il cammino comune verso il ristabilimento della piena comunione”. Così Benedetto XVI si è rivolto oggi ai membri della Commissione internazionale congiunta per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse orientali, ricevuti in Vaticano in occasione del loro quarto incontro plenario. “Molti di voi – ha proseguito il Papa – vengono da Paesi del Medio Oriente. La difficile situazione che i singoli e le comunità cristiane affrontano nella regione è per tutti noi fonte di profonda preoccupazione. Le minoranze cristiane, infatti, hanno difficoltà a sopravvivere in un panorama geopolitico così instabile e sono spesso tentate di emigrare”. In queste circostanze, “i cristiani di tutte le tradizioni e di tutte le comunità del Medio Oriente – è il richiamo di Benedetto XVI – sono chiamati ad essere coraggiosi e a rimanere saldi nella potenza dello spirito di Cristo”.

 


  [Fonte: SIR 1 febbraio 2007] 



 Città del Vaticano

Papa: il dialogo tra ebrei, cristiani e musulmani “necessità vitale” del nostro tempo

Oggi il dialogo interreligioso e tra le culture “non è un’opzione, ma una necessità vitale del nostro tempo” e per portarlo avanti ebrei, cristiani e musulmani sono chiamati ad un “lavoro della ragione”, per scrutare il mistero di Dio ed offrirne i risultati a tutti gli uomini del nostro tempo. Ricevendo oggi i delegati della “Foundation for Interreligious and Intercultural Research and Dialogue”, della quale egli stesso è uno dei fondatori, Benedetto XVI è tornato a sottolineare l’esigenza che gli uomini delle religioni monoteiste affrontino con la ragione il mistero di Dio....continua

 


  [Fonte: AsiaNews 1 febbraio 2007] 



 Roma

USMI - Unione Superiore Maggiori d'Italia - Ufficio evangelizzazione e catechismo. Convegno

“Occorrono gesti concreti che entrino negli animi e smuovano le coscienze, sollecitando ciascuno a quella conversione interiore che è il presupposto di ogni progresso sulla via dell’ecumenismo”. Rifacendosi a questa affermazione di Benedetto XVI l'Ufficio evangelizzazione a catechismo, in progressione con quello dell’anno scorso (Vita religiosa ed ecumenismo), propone il Convegno: Educarsi ed educare all'ecumenismo, che si terrà a Roma dal 16 al 18 febbraio 2007.

>Programma



Per ulteriori informazioni: Segretaria: Lucia Villanueva
Tel.: 06.68.40.05.40; fax 06.68.80.19.35;
e-mail: pastoraleordinaria@tiscali.it

 


  [Fonte: USMI 29 gennaio 2007] 



 Brescia

Diocesi di Brescia. Le Chiese ortodosse: breve corso sull'ecumenismo

La Diocesi di Brescia, attraverso l'Ufficio Pastorale per l'Ecumenismo e la Scuola di Teologia per i laici promuove Sabato 24 febbraio e sabato 3 marzo dalle ore 14,30 alle ore 17,30 il corso:
Storia e teologia delle Chiese ortodosse
prof. don Antonio Zani, docente di teologia e Consultore della Congregazione Chiese Orientali

>Programma



Il corso si terrà presso il Seminario Vescovile Diocesano, Via Bollani 20, Brescia
Le iscrizioni si ricevono presso Il Seminario entro il 10 febbraio 2007:
tel. 030 37 121. Quota di iscrizione per il 2007
€ 25,00

 


  [Fonte: Diocesi di Brescia 30 gennaio 2007] 

 










2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

2865 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |