Ankara

Pubblicavano vangeli in turco. 4 morti 3 sgozzati

Oggi, in tarda mattinata a Malatya, una città moderna del sud est della Turchia, c’è stato un attentato alla casa editrice cristiana Zirve. A darne notizia è il giornale Hurriyet sul suo sito web dell’ultima ora. Quattro i morti, 3 uccisi sgozzati, un altro ha cercato invano di salvarsi gettandosi dal balcone del terzo piano della sede dove stava lavorando. Ucciso con un taglio alla gola anche il proprietario della stessa casa editrice. Il direttore generale Hamza Ozant, ancora sotto shock, si sta recando sul posto per cercare di capire l’accaduto....continua
 


 
[Fonte: AsiaNews 18 aprile 2007] 



 Milano

Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano e la "Charta Oecumenica" di Strasburgo

Sabato 14 aprile 2007, alle ore 18.15, presso la Chiesa di Santo Stefano (in p.zza Santo Stefano a Milano) l'Arcivescovo Cardinal Dionigi Tettamanzi, insieme ai rappresentanti delle diverse Chiese appartenenti al Consiglio delle Chiese cristiane di Milano, firmerà la Charta Oecumenica nel corso di una Celebrazione liturgica. Siete tutti invitati a partecipare.

Ecumenismo e dialogo
Arcidiocesi di Milano
piazza Fontana, 2 - 20122 Milano
tel. 02.8556355 - fax 02.8556357
e-mail: ecumenismo@diocesi.milano.it
web: www.chiesadimilano.it/ecumenismodialogo

 


 
[Fonte: Diocesi di Milano 12 aprile 2007] 



 Roma

Candelabro per il cero pasquale del XIII secolo in S. Paolo fuori le Mura

Il famoso candelabro pasquale di San Paolo fuori le Mura (sec. XII) è opera di particolare rilievo con le sue sculture medievali, figure simboliche al basamento, motivi vegetali e animali, scene della passione e della risurrezione di Cristo, e iscrizioni come p.e. "Surrexit Cristus". La colonna marmorea è alta 5.60 m, infatti ca. 8 m, se si considera la base di 56 cm e il cero pasquale di 1.50 m, incastrato su un perno che lo solleva di 40 cm sopra il candelabro. Come fare per accendere e spegnere il cero pasquale? È questa la sfida del sacrista di San Paolo fuori le Mura. Ma c'è anche la questione del cero stesso, che con i suoi circa 25 kg si farà sentire già durante la processione del "Lumen Christi". Come alzarlo poi sul candelabro? "Non risparmiamo alcuna fatica per la bellezza della Liturgia", dice il celebrante, l'Abate Edmund Power e i 27 monaci della comunità Benedettina di San Paolo fuori le Mura, che da 1300 anni custodiscono la tomba dell'Apostolo delle Genti, la liturgia, il Canto Gregoriano e le opere d'arte....continua
 


 
[Fonte: Abbazia S.Paolo fuori le Mura 5 aprile 2007] 



 Mosul

Bombe e proiettili vicino alle chiese, ma i fedeli non rinunciano alla Settimana Santa

Inizia con spari e ed esplosioni la Settimana Santa nella parrocchia del Santo Spirito di Mosul. Qui, dove le funzioni religiose si celebrano per sicurezza in un sotterraneo e le finestre non hanno più vetri, infranti dalle numerose bombe e mai più sostituiti, i fedeli non smettono di pregare e sperare; pur consapevoli che ogni messa a cui partecipano potrebbe essere l’ultima. AsiaNews ha raccolto la testimonianza di alcuni parrocchiani: i pericoli e l’insicurezza crescente non fermano il loro recarsi in chiesa e prepararsi per la Pasqua. Lo scorso 1 aprile, Domenica delle Palme, tre autobomba sono esplose durante la celebrazione eucaristica del pomeriggio. La deflagrazione è avvenuta ad 1,5 km dalla chiesa, ma si è sentita in un raggio di 35 km. “L’edificio e le persone non hanno riportato danni o ferite – riferiscono i fedeli – tutti ci siamo molto spaventati, ma nessuno è scappato e il parroco (p. Ragheed Ganni) ha deciso di continuare la messa in un seminterrato”....continua
 


 
[Fonte: AsiaNews 5 aprile 2007] 



 Torino

Novità libraria delle Edizioni Lindau

«Non siamo migliori di altri» ripete Enzo Bianchi, fondatore e priore di Bose, ai fratelli e alle sorelle della sua comunità monastica e anche ai numerosi visitatori che la raggiungono nella speranza di trovare risposte definitive ai loro dubbi di credenti. In realtà, dice fratello Enzo, il dubbio non è così lontano dalla fede, qualche volta, anzi, ne è inseparabile, e la scelta di venire in un monastero è dettata proprio dalla mancanza di certezze e dall'esigenza di cercare se stessi e interrogarsi sul proprio futuro. Enzo Bianchi sentì questa necessità a metà degli anni '60, quando abbandonò Torino e una carriera promettente per ritirarsi in una cascina abbandonata vicino a Biella. Dopo un periodo di solitudine venne raggiunto da alcuni amici - tra cui una donna e un pastore protestante, che garantirono da subito un’impronta mista ed ecumenica a questa avventura - e insieme intrapresero un percorso esistenziale all'insegna del celibato, della preghiera e del lavoro, ispirandosi alle regole dei grandi padri del monachesimo occidentale (san Benedetto) e orientale (san Pacomio e san Basilio). ...continua
 


 
[Fonte: Ed. Lindau aprile 2007] 



 Strasburgo

Il Papa invitato Papa a Strasburgo da Van der Linden. In preparazione un libro bianco sul dialogo interreligioso

Mentre la presidenza di turno del Consiglio dei ministri sta definendo gli ultimi particolari della conferenza su “La dimensione religiosa del dialogo interculturale” (San Marino, 23-24 aprile), dal Consiglio d’Europa giunge l’invito a Benedetto XVI per una visita alla sede di Strasburgo. Una nota CdE spiega infatti che il presidente dell’Assemblea parlamentare René van der Linden ha incontrato il 2 aprile il segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Tarcisio Bertone. “In occasione di tale incontro, il presidente ha reiterato il suo invito a sua Santità a rivolgersi all’Assemblea parlamentare nel corso di una delle sue prossime sessioni plenarie”. Van der Linden “ha anche fatto riferimento alla sua proposta di accordare alle Chiese uno statuto ufficiale presso il Consiglio d’Europa”. Infatti secondo il presidente dell’Apce, “la globalizzazione ha messo in stretto contatto le culture e le religioni. Tale vicinanza può essere fonte di ricchezza, ma anche motivo di incomprensioni. La nostra convinzione è che il dialogo interculturale e interreligioso sia il solo modo per garantire la pace e la stabilità a lungo termine in Europa e nel mondo”. Di tali argomenti si parlerà a fine aprile a San Marino, mentre al Palais de l’Europe di Strasburgo è in itinere il progetto per un Libro bianco CdE sul dialogo interreligioso.
 


 
[Fonte: SIR 4 aprile 2007] 



 Città del Vaticano

Parole così belle, da condividere...

I riti della domenica delle Palme, che aprono la Settimana Santa e il ricordo della passione, della morte e della resurrezione di Gesù, sono iniziati sotto l’obelisco della piazza, con la benedizione delle palme e dei rami di ulivo, seguita dalla processione verso l’altare, a ricordo dell’accoglienza data a Gesù nella sua entrata solenne a Gerusalemme. Alla celebrazione hanno preso parte circa 40 mila persone, in maggioranza giovani di Roma e di altre diocesi, in occasione della ricorrenza della XXII Giornata Mondiale della Gioventù sul tema: “Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34). Dopo la lunga lettura drammatizzata e cantata della passione di Gesù secondo il vangelo di Luca, Benedetto XVI ha tenuto l’omelia, mostrando il legame fra i riti compiuti e la vita dei fedeli e del mondo....continua
 


 
[Fonte: AsiaNews 1 aprile 2007] 



 Milano

Incontro nazionale di giovani: "Osare la Pace per la fede".

Due giorni di incontro, preghiera, festa, dialogo tra giovani cattolici, ebrei, valdesi, ortodossi, ecc. per “Osare la pace per fede”: è questo il titolo del II incontro ecumenico nazionale per giovani che si svolgerà a Milano il 14 e 15 aprile, promosso da numerose Chiese e associazioni, tra cui Acli, Azione cattolica, Movimento dei focolari, Sae, ecc. in collaborazione con il Consiglio delle Chiese cristiane di Milano e tante altre realtà cristiane. L’esperienza – un incontro precedente si era svolto a Firenze nel gennaio 2005 – nasce dall’intuizione di alcuni ragazzi e ragazze di diverse Chiese ed associazioni italiane: “Possiamo essere cristiani solo accanto ai fratelli e alle sorelle di tutte le Chiese – dicono -....continua

>Scarica manifesto
 


 
[Fonte: SIR] 



 Monastero di Camaldoli

Consultate le proposte spirituali e culturali del Monastero di Camaldoli per il 2007

ego vos, vos mihi

Convegni, colloqui, incontri, tempi liturgici ritmati dal calendario...
Iniziative ideate dai tre centri della comunità monastica e iniziative concertate con istituzioni, associazioni e altre comunità.
Un programma che ogni anno torna a ripercorrere itinerari quasi storici e ciclicamante li ripropone; ma insieme ne accoglie di nuovi.
Letture della Bibbia e dei Padri della Chiesa, itinerari di meditazione, lectio divina, esercizi spirituali...
Temi di mistica cristiana ... e temi di attualità; tempi liturgici e incontri per gruppi, corsi di lingua ebraica....continua


>Scaricare intero programma in formato doc

 


 
[Fonte: Monastero di Camaldoli febbraio 2007] 


 










2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

2947 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |