Roma
Assicurata la S. Messa Tridentina pomeridiana nel giorno di Natale.
 
 
A Roma, in via Merulana, 177 a pochi passi da Santa Maria Maggiore, nella Chiesa di Sant'Anna al Laterano della Congregazione delle Figlie di S. Anna, che hanno qui la loro Curia generalizia,  ogni domenica alle ore 17 viene celebrata la Santa e Divina Liturgia secondo la forma del Rito Romano Tridentino.

Anche il giorno di Natale la S. Messa More Antiquo sarà puntualmente celebrata alle ore 17, come ogni domenica ed ogni festa di precetto.
 


  [Fonte: InternEtica 18 dicembre 2009] 



 Mosca
Patriarcato Ortodosso di Mosca e Chiesa Cattolica: Documento comune per la "difesa della Tradizione cristiana"
 
Il Patriarcato ortodosso di Mosca è "pronto" a sottoscrivere con la Chiesa cattolica un documento comune "per la difesa della tradizione cristiana" - dalla difesa della vita dal concepimento alla morte naturale al sostegno della famiglia tradizionale, dalla promozione della presenza delle Chiese nella sfera pubblica alla salvaguardia dei valori cristiani dell'Europa -, simile nei contenuti e negli intenti alla 'Dichiarazione di Manhattan' sottoscritta oltreoceano da cattolici, ortodossi e protestanti per opporsi all'approvazione di "leggi ingiuste" da parte dello Stato: a dirlo all'ASCA è il numero due del Dipartimento Relazioni Ecclesiastiche Esterne del Patriarcato ortodosso di Mosca, lo ieromonaco Philipp Ryabykh. Il religioso aggiunge, anzi, che il Patriarcato moscovita è "ansioso" di compiere un simile passo, perché "le due Chiese sono pronte". L'occasione per dare avvio ad un simile 'patto', spiega, potrebbe essere "la plenaria, prevista ai primi di febbraio a Mosca, del Comitato Consultivo Intercristiano per i Paesi dell'ex-Unione Sovietica e dell'Europa Orientale": "Questo è un comitato ecumenico, pan-cristiano. In quel contesto speriamo di poter presentare una dichiarazione per la difesa della tradizione cristiana simile a quella statunitense". La "difesa dei valori cristiani della tradizione" e la lotta al secolarismo e al laicismo sono da tempo temi di grande convergenza tra il Vaticano e Mosca....continua


È di ieri la notizia che la Commissione sinodale biblica e teologica della Chiesa ortodossa russa, presieduta dal Metropolita Filaret di Minsk, sta lavorando alla stesura di un documento che esprima la posizione del Patriarcato di Mosca sul Primato nella Chiesa. A darne notizia è un comunicato diffuso ieri dallo stesso Patriarcato. Il documento è stato discusso in una riunione plenaria della Commissione lo scorso 8 dicembre, a cui ha partecipato anche il 'ministro degli esteri' del Patriarcato, l'arcivescovo Hilarion di Volokolamsk. "Si tratta - precisa il portale di informazione religiosa della Chiesa ortodossa russa di Francia - di un contributo del Patriarcato di Mosca al dialogo cattolico-ortodosso che sta esaminando attualmente la questione del primato e della conciliarità, così come quella dell'esercizio del primato del vescovo di Roma nel primo millennio". A questo tema si sta dedicando la Commissione Mista Internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa nel suo insieme alla quale partecipano anche delegati del Patriarcato di Mosca e che si è incontrata a Cipro dal 16 al 23 ottobre sotto la co-presidenza del cardinale Walter Kasper, presidente del Pontificio Consiglio per l'unità dei cristiani, e del Metropolita di Pergamo, Ioannis.

 


  [Fonte: ASCA 10 e 11 dicembre 2009] 



 Parigi
Il rifiuto dei minareti: l'occasione per ripensare l'Islam e l'Europa
 
I sondaggi in Europa mostrano che il referendum elvetico avrebbe vinto anche in Francia, Olanda, Belgio, Italia, Spagna, Germania, Austria. Il no ai minareti è il no alle crescenti (e mai sazie) richieste islamiste. La popolazione europea pensa in modo diverso dai suoi leader e vuole riaffermare la sua identità. Il no ai minareti è un invito al vero dialogo. Il risultato del referendum degli svizzeri ha suscitato un’ondata di inchieste e domande su internet e sulla stampa, con reazioni talvolta molto violente, talvolta più favorevoli. In genere i politici hanno reagito in modo negativo, criticando questo voto. Invece la gente in Europa è stata molto favorevole all’esito....continua
 


  [Fonte: AsiaNews 4 dicembre 2009] 



 Roma
Il Patriarca di Mosca Kirill pubblica i discorsi di Benedetto XVI sull'Europa Patria spirituale
 
Prove di “possibile cooperazione” tra Vaticano e Chiesa russo-ortodossa continuano tra Roma e Mosca. E il piano su cui si muovono è sempre quello della lotta per l'affermazione delle radici cristiane in un'Europa “minacciata dal secolarismo”. Ultimo episodio che fa sperare in un reale clima di maggiore vicinanza tra le due Chiese, è la presentazione (oggi a Roma) di “Europa Patria spirituale”, volume in edizione bilingue italiana e russa che raccoglie i discorsi che Joseph Ratzinger - Benedetto XVI ha dedicato all’Europa nell’arco di un decennio. L'aspetto inedito è che per la prima volta l'editore del libro è lo stesso Patriarcato di Mosca. L'introduzione al volume è del presidente del Dipartimento per le Relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, l’arcivescovo Hilarion di Volokolamsk. L’iniziativa editoriale è del Dipartimento Relazioni esterne del Patriarcato in cooperazione con la Associazione internazionale “Sofia”....continua
 


  [Fonte: AsiaNews / Osservatore Romano 2 dicembre 2009] 



 Roma
Una magnifica iniziativa dell'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote, che santifica more antiquo la Chiesa di Gesù e Maria nel cuore della città eterna: la processione aux flambeaux per la Vergine Immacolata, il giorno della Festa:



8 dicembre 2009, ore 19
Partenza dalla Chiesa di Gesù e Maria, in via del Corso
Arrivo alla Basilica di S. Maria sopra Minerva

Ai Romani, quindi, e a tutti coloro che si trovano nella capitale della Cristianità, il compito di testimoniare con la loro presenza nelle strade la loro devozione a Maria ed il loro attaccamento all'immemoriale liturgia latina.

 


  [Fonte: InternEtica 2 dicembre 2009] 



 Roma
È ormai istituzionalizzata la celebrazione della S. Messa in Rito Romano Antico in Via Merulana. Assicurata anche la celebrazione dell'Immacolata, l'8 dicembre prossimo
 
Nella Chiesa di Sant'Anna al Laterano, della Congregazione delle Figlie di S. Anna, che hanno qui la loro Curia generalizia, in via Merulana, 177 a pochi passi da Santa Maria Maggiore, ogni domenica alle ore 17 viene celebrata la Santa e Divina Liturgia secondo la forma del Rito Romano Tridentino. Il rito antico si ripropone oggi in tutta la sua forza che deriva dal suo impianto teologico, dalla sua sacralità e dalla sua sobria bellezza. In questo senso la ricchezza della liturgia latino-gregoriana è realmente la vera speranza della chiesa. La celebrazione verrà garantita anche il giorno dell'Immacolata, 8 dicembre prossimo, anticipata solo in quest'occasione, alle ore 16,30
 


  [Fonte: InternEtica 18 novembre 2009] 



 Dal mondo cattolico
Appello a Sua Santità Papa Benedetto XVI per il ritorno a un'arte sacra autenticamente cattolica
Sub protectione Sancti Caroli Borromeo - Auctor Instructionum Fabricae et Suppellectilis Ecclesiasticae
 
"L’arte è un tesoro di catechesi inesauribile, incredibile. Per noi è anche un dovere conoscerla e capirla bene. Non come fanno qualche volta gli storici dell’arte, che la interpretano solo formalmente, secondo la tecnica artistica. Dobbiamo piuttosto entrare nel contenuto e far rivivere il contenuto che ha ispirato questa grande arte. Mi sembra realmente un dovere — anche nella formazione dei futuri sacerdoti — conoscere questi tesori ed essere capaci di trasformare in catechesi viva quanto è presente in essi e parla oggi a noi. (Benedetto XVI - Incontro del Santo Padre con i parroci e il clero della Diocesi di Roma - 22 Febbraio 2007)


Quando a Foligno è stata inaugurata la chiesa a forma di cubo progettata da Massimiliano Fuksas, i cittadini umbri hanno tempestato il web di messaggi per protestare contro l’opera, da alcuni considerata tra gli edifici più brutti d’Italia. Ora la questione viene sollevata nientemeno che di fronte a Papa Benedetto XVI, tramite un appello che sarà reso pubblico il prossimo 4 novembre, in previsione dell’incontro con gli artisti provenienti da tutto il mondo che si terrà il 21 del mese. Il documento sta ancora circolando fra gli esperti, ma finora pare abbia raccolto adesioni importanti. Per esempio quella dello scrittore Martin Mosebach, autore di Eresia dell’informe, del giornalista Sandro Magister, dell’architetto Ciro Lomonte, del filosofo Enrico Maria Radaelli. E ancora compaiono lo storico Paul Badde (corrispondente del giornale Die Welt), il filologo Francesco Colafemmina, il teologo Michele Loconsole e l’editore Manuel Grillo, ai quali vanno aggiungendosi molti altri, studiosi e credenti, tra cui la curatrice di questo sito, Maria Guarini, teologa ed operatore della Comunicazione.


Il documento è disponibile online sul sito internet
www.appelloalpapa.blogspot.com
Per aderire, invece, basta scrivere una email all’indirizzo appelloalpapa@gmail.com, indicando nome, cognome, luogo di residenza e professione. I nomi dei sottoscrittori saranno consultabili pubblicamente sul sito sopraindicato. Chissà che Benedetto XVI non decida di prendere personalmente in mano la questione.
Ora Potete scaricare il testo dell'Appello anche da qui
 


  [Fonte: Fides et Forma/InternEtica 3 novembre 2009] 






2185 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |