FF


 Città del Vaticano/Beirut
Il Papa al nuovo Patriarca greco-ortodosso d'Antiochia: cristiani uniti, testimoni di pace in Medio Oriente.

In questi tempi instabili e inclini alla violenza che conosce il Medio Oriente, è sempre più urgente che i discepoli di Cristo offrano una testimonianza autentica della loro unità, affinché il mondo creda al messaggio di amore, di pace e riconciliazione del Vangelo: è quanto scrive il Papa in un messaggio di saluto fraterno nell’amore di Cristo al nuovo Patriarca greco-ortodosso d'Antiochia e di tutto l'Oriente, Giovanni X, eletto il 17 dicembre scorso dal santo Sinodo riunito presso il monastero di Nostra Signora di Balamand, a Nord di Beirut. Succede al Patriarca Ignazio IV Hazim, spentosi il 5 dicembre all’età di 92 anni. Noi abbiamo la responsabilità – afferma il Papa – di proseguire insieme il nostro cammino per manifestare in maniera ancora più visibile la realtà spirituale della comunione, benché ancora incompleta, che già ci unisce. Benedetto XVI auspica, quindi, che i rapporti tra Patriarcato greco-ortodosso e Chiesa cattolica si sviluppino ulteriormente attraverso forme di collaborazione fruttuosa e il proseguimento dell'impegno a risolvere le questioni che ancora dividono, grazie alla partecipazione attiva e costruttiva ai lavori della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa nel suo insieme. Il Papa, infine, assicurando le sue preghiere al nuovo Patriarca, eleva la sua invocazione a Cristo perché porti la consolazione a quanti sono vittime della violenza in Medio Oriente e inspiri a ciascuno gesti di pace.
 


  [Fonte: Radio Vaticana 27 dicembre 2012] 



 Roma
Cresce l'Ordinariato della Cattedra di S. Pietro.

Prosegue il cammino di crescita degli ordinariati creati per accogliere gli ex fedeli anglicani negli Stati Uniti. Grazie ad una donazione anonima - si legge in una nota pubblicata nel sito dell'Ordinariato della Cattedra di San Pietro - è stato infatti possibile mettere a disposizione un nuovo terreno sul quale sorgerà la prima cancelleria dell'organismo. A renderlo noto è stato l'ordinario, monsignor Jeffrey Neil Steenson. L'Ordinariato personale della Cattedra di San Pietro è stato eretto il 1° gennaio 2012 con un decreto della Congregazione per la Dottrina della Fede, in conformità con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus del 4 novembre 2009, con la quale Benedetto XVI ha deliberato l'istituzione di ordinariati personali, giuridicamente equiva una diocesi, attraverso i quali i fedeli già anglicani, di ogni categoria e condizione di vita, "possono entrare, anche corporativamente, in piena comunione con la Chiesa cattolica". Il terreno è ubicato nella città di Houston, nello Stato del Texas, dove l'Ordinariato ha sede. Monsignor Steenson ha espresso "profonda gratitudine" per il generoso gesto di un donatore affiliato alla comunità del santuario di Nostra Signora di Walsingham, nella città texana. Il terreno, che copre un'estensione di cinque acri e del valore di 5 milioni di dollari, è situato proprio nei pressi della chiesa: "Sarà la futura sede della cancelleria - ha spiegato monsignor Steenson - e risponderà alle esigenze di espansione futura di questa meravigliosa comunità in crescita".

 


  [Fonte: L'Osservatore Romano 5 dicembre 2012] 



 Roma
Il Papa di nuovo su twitter.

 
Adesso la data è certa. Il 3 dicembre anche Benedetto XVI avrà il suo indirizzo ufficiale su Twitter. Il popolare social network di microblogging ospiterà, tra i suoi oltre 500 milioni di utenti, anche l'account del Papa. Padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa della Santa Sede, lo aveva annunciato nei giorni scorsi in maniera non ufficiale con un laconico «è possibile si cominci entro la fine dell’anno». Ma adesso la decisione è definitiva e tutti i particolari verranno annunciati in una conferenza il 3 dicembre nella sala stampa della Santa Sede. «L’iniziativa — ha detto l’arcivescovo Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali — è dovuta al desiderio del Papa di utilizzare tutte le opportunità comunicative offerte dalle nuove tecnologie, tipiche del mondo di oggi». «Del resto — ci ha spiegato l’arcivescovo — proprio ieri, durante l’udienza generale, il Papa ha manifestato ancora una volta questa sua volontà di riuscire a parlare di Dio a tutti gli uomini con ogni mezzo possibile. Ha ricordato la fondamentale, originaria importanza della comunicazione per la trasmissione della fede. Ha parlato di un metodo di Dio nel comunicare, il metodo dell’umiltà per cui Dio non ha esitato a farsi uno di noi per mostrarsi. Ha parlato di Gesù comunicatore che si è rivolto agli uomini del suo tempo usando il loro linguaggio »....continua
 


  [Fonte: Città del Vaticano 1 dicembre 2012] 



 Roma
Un nuovo libro sul Concilio e la Tradizione.
 

Un discorso da tenere aperto e da sviluppare. Un nuovo libro:

Maria Guarini, La Chiesa e la sua continuità. Ermeneutica e istanza dogmatica dopo il Vaticano II, Editrice DEUI, Rieti 2012, pag. 240, Euro 21.

Il lavoro, partendo da una presentazione dei testi di Romano Amerio, Iota Unum e Stat Veritas, di cui pubblica gli Atti, analizza sul piano filosofico e teologico lo status questionis della crisi che ha investito la Chiesa postconciliare, sviluppando in termini essenziali alcuni dei punti più controversi.
L'intento: contribuire ad alimentare un dibattito allargato, al fine di promuovere azioni concrete mirate al ripareggiamento della verità e a colmare lo iato generazionale che si è creato a livello dottrinale negli ultimi 50 anni. Anche sulla base dei documenti propositivi pubblicati in Appendice, si vuole promuovere un'azione che potrà essere sviluppata congiungendo a livello internazionale associazioni e congregazioni religiose di 'sentire' tradizionista per intensificare nella Chiesa l’atmosfera dogmatica di cui essa necessita.
Link all'introduzione di mons. Gherardini e all'indice.

Il libro potrà essere richiesto anche via mail a: maria.guarini@gmail.com fornendo i dati per riceverlo e ottenere le indicazioni per versare il corrispettivo (Euro 21 comprese le spese di spedizione)
 


  [Fonte: Internetica novembre 2012] 



 Roma
I Sabati della Tradizione a S. Nicola in Carcere.


Lo splendido altare Basilicale

Vuoi approfondire e promuovere la Tradizione della Chiesa? Vuoi seguire un cammino di fede e di testimonianza personale in uno spirito di amicizia e di gioia?
Allora puoi venire a trovarci e a conoscerci tutti i Sabati alle ore 18 nell'antica bellissima Basilica di San Nicola in Carcere via del Teatro Marcello, 46 Roma.
Ogni sabato, alle ore 18,
noi del gruppo stabile San Luigi Orione, guidati spiritualmente dal sacerdote don Giuseppe Vallauri, proseguiamo i nostri incontri, l'Adorazione e la Santa e Divina Liturgia Vetus Ordo. Venite numerosi e rivolgete l'invito ad altri vostri amici.
Per chi ha bisogno di confessarsi il Sacerdote è disponibile fin dalla 17,30.


Le attività sono riprese da ottobre
 


  [Fonte: Gruppo S. Luigi Orione dicembre 2012] 



 Roma
S. Messa Tridentina pomeridiana domenicale
 
A Roma, in via Merulana, 177 a pochi passi da Santa Maria Maggiore, nella Chiesa di Sant'Anna al Laterano della Congregazione delle Figlie di S. Anna, che hanno qui la loro Curia generalizia,  ogni domenica alle ore 17 viene celebrata la Santa e Divina Liturgia secondo la forma del Rito Romano Tridentino.


Celebra Don Giuseppe Vallauri
 


  [Fonte: InternEtica dicembre 2012] 









1715 - visitatori
 
 

 
 


| home | | inizio pagina |